19.5 C
Milano
15. 06. 2024 00:38

Milano ricorda Capaci trent’anni dopo, al via le iniziative dedicate alla legalità

La città si appresta a commemorare Giovanni Falcone e le vittime dell’attentato del 1992. Coinvolte associazioni e istituti scolastici con momento topico lunedì in via Benedetto Marcello

Più letti

A trent’anni dalla strage di Capaci, avvenuta il 23 maggio del 1992, Milano si appresta a commemorare le vittime del terribile attentato con dieci giorni di iniziative dedicate ai temi della legalità e della lotta alle mafie.

Le figure del giudice Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e dei tre uomini della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, uccisi da un ordigno posto sull’autostrada a pochi chilometri da Palermo, saranno ricordati dalle istituzioni, da Libera e altre associazioni e soprattutto dai ragazzi e dalle ragazze delle scuole milanesi che trent’anni fa ancora non erano nati, ma che dalla vita e dal sacrificio di Giovanni Falcone e di altri servitori dello Stato, come Paolo Borsellino, suo collega e amico, hanno tratto valori ed esempio.

Milano commemora Giovanni Falcone e le vittime della strage di Capaci, trent’anni dopo

capaciMomento culminante sarà la commemorazione pubblica in programma lunedì 23 maggio, dalle 17.00 presso i Giardini Falcone e Borsellino (via Benedetto Marcello 4), a cui parteciperanno le autorità cittadine, Libera e le altre associazioni coinvolte nelle diverse iniziative. Sono previsti gli interventi di Libera, della Direzione Distrettuale Antimafia e del Comune di Milano. Alle loro parole si uniranno le voci degli studenti milanesi con alcune delle riflessioni sul tema della legalità emerse durante i laboratori scolastici.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Alle 17.58, l’ora esatta in cui scoppiò l’ordigno a Capaci, la sirena di un automezzo dei Vigili del Fuoco della vicina Caserma Marcello risuonerà per poi lasciare spazio ad un minuto di silenzio. Il momento sarà chiuso dalle note della tromba del maestro Raffaele Kohler. La cerimonia sarà accompagnata anche dalla possibilità di firmare o dedicare una parola su un lenzuolo bianco dedicato ai Giudici Falcone e Borsellino.

Un lenzuolo dipinto dalle ragazze e dai ragazzi dei presidi scolastici di Libera, con tutti i nomi delle vittime delle stragi del 1992, sarà esposto tra domenica e lunedì sulla parete del Liceo scientifico Volta (via Benedetto Marcello 7) con una frase a ricordo delle stragi del 1992, a Capaci e in via D’Amelio e i nomi delle vittime. Anche i cittadini, oltre agli studenti, potranno lasciare un pensiero. Info sul programma su comune.milano.it.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...