4 C
Milano
21. 01. 2022 19:21

Milano, la fronda “No pass” in Atm si sgretola: sempre meno i dipendenti senza certificazione verde

Il pericolo di disagi e blocchi promesso dalla fronda No Pass di Atm sembra ormai alle spalle

Più letti

La fronda “No pass” di Atm a Milano sembra destinata a non avere lunga vita. Cosa ancora più importante non si sono ancora verificati disagi sulle linee metropolitane e di terra a partire dal fatidico 15 ottobre.

La fronda “No Pass” perde pezzi

Nella giornata di ieri, il primo lunedì con l’obbligo di Green pass, la circolazione cittadina e il traffico ferroviario sono proseguiti senza particolari problemi. La scorsa settimana erano 272 i dipendenti Atm sprovvisti di Green pass e si registrava un 15% in più di assenze per malattia. A pochi giorni di distanza la situazione è completamente capovolta: i lavoratori dell’azienda di Foro Buonaparte senza certificazione verde si sono dimezzati.

Qualche problema si è verificato invece nel Nord Milanese dove alcune società di trasporti hanno dovuto tagliare le corse a seguito dell’alto numero di assenze. Passando alle ferrovie in Trenord la quota di contestatori resta stabile: sono circa 30 tra capitreno e macchinisti che proprio non ne vogliono sapere di vaccinarsi.

«Il mondo dei trasporti ha retto bene — dice Luca Stanzione, segretario generale della Filt Cgil al Corriere —. Ha prevalso il senso di responsabilità di questi lavoratori, che meriterebbero di essere considerati un po’ di più da parte delle istituzioni». In sostanza, i disagi promessi dalla fronda “No Pass” si sono per il momento risolti in un buco nell’acqua.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...