7.7 C
Milano
24. 01. 2022 14:48

No Green Pass, adesso anche Confcommercio contro i cortei del sabato a Milano: «Basta paralisi»

La petizione nasce in vista del periodo Natalizio che potrebbe modificare le sorti dei negozianti

Più letti

I continui cortei No Green Pass del sabato a Milano stanno esasperando gli animi, ed ogni nuova affermazione o tentativo di mediazione viene immediatamente esacerbato e strumentalizzato. Sul lato strettamente pratico però si sono registrate perdite per oltre 10 milioni che colpiscono negozianti e ristoratori, senza parlare dei disagi causati al traffico e ai cittadini. Sul primo punto interviene Confcommercio, avviando una raccolta firme.

No Green Pass, petizione per impedire i cortei

Quindici settimane di disagi che coinvolgono il centro della città sono davvero molte da fronteggiare per dei piccoli commercianti che si trovano a subire grandi perdite. E contro il tentativo di far valere le ragioni del movimento No Green Pass, Confcommercio prova a far valere quella dei propri iscritti, lanciando una petizione su change.org 

L’unione dei commercianti è decisa a far sentire la propria voce che, unita a quella «della grande maggioranza dei cittadini che non condivide la paralisi ogni sabato della città» punterebbe a liberare la città soprattutto il vista del Natale. Un momento quello delle feste, che potrebbe risollevare il tono delle attività che già a lungo hanno sofferto a causa della pandemia.

Il presidente della Confcommercio Carlo Sangalli spiega come la petizione sia un appello alla responsabilità e alla libertà di tutti. Un invito insomma a pensare anche ai negozianti sottoposti a continue serrate, prima dalla pandemia e ora da chi desidera la propria libertà ma, non volendo, finisce per limitare quella altrui.

Tra tante iniziative da ambo le parti, purtroppo nessuno ha ancora proposto una soluzione.

 

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...