11.2 C
Milano
25. 04. 2024 13:06

Nuovi treni in Lombardia per i pendolari: tutte le novità sulle linee regionali

Dal 30 marzo otto convogli in viaggio contro ritardi e soppressioni. Lo svecchiamento della flotta Trenord arriva a 154 nuovi treni sui 214 entro il 2025

Più letti

Un significativo passo avanti per il trasporto pubblico lombardo con l’arrivo di otto nuovi treni in Lombardia, pronti a solcare i binari della regione nel tentativo di migliorare l’esperienza quotidiana dei numerosi pendolari. A partire dal 30 marzo, questi moderni convogli, battezzati Caravaggio e Donizetti, entreranno ufficialmente in servizio, promettendo di contrastare i persistenti problemi di ritardi e soppressioni che da anni affliggono le ferrovie regionali.

Pendolari a Milano Cadorna, foto Fotogramma
Pendolari a Milano Cadorna, foto Fotogramma

Nuovi treni in Lombardia per i pendolari, lo svecchiamento della flotta Trenord

L’operazione dei nuovi treni in Lombardia si inserisce nel più ampio piano di rinnovamento della flotta Trenord, una strategia ambiziosa intrapresa dalla Regione Lombardia, che mira a introdurre 154 nuovi treni entro il termine corrente e a raggiungere quota 214 entro il 2025. Un impegno finanziario considerevole, che ammonta a 1,7 miliardi di euro. Un impegno per futuro dei pendolari e che riflette la necessità di un aggiornamento tanto atteso dopo anni di investimenti ritenuti insufficienti.

Le novità: dalla Milano-Mortara alla Milano-Ponte San Pietro

Con i nuovi arrivi, la tratta Milano-Ponte San Pietro via Carnate sarà la prima a beneficiare di due convogli Caravaggio, seguita dalla linea Milano-Tirano che vedrà l’introduzione di quattro treni Donizetti. Questi ultimi si aggiungeranno alle corse in Valtellina, incrementando il servizio locale. Inoltre, un aggiornamento è previsto anche per le tratte Milano-Mortara-Alessandria e Milano-Lodi-Cremona-Bozzolo, con l’aggiunta di treni ad alta capacità.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Lucente, assessore ai Trasporti della Regione: «Interventi cruciale per elevare la qualità»

L’assessore ai Trasporti della Regione Lombardia, Franco Lucente, ha sottolineato l’importanza dei nuovi treni in Lombardia: «Sono interventi cruciali che eleveranno la qualità e l’efficienza del servizio ferroviario regionale, contribuendo a costruire una Lombardia più interconnessa, con un trasporto pubblico all’altezza delle aspettative dei nostri cittadini». Questo nuovo capitolo nella storia del trasporto pubblico lombardo si apre con la promessa di una mobilità più affidabile e confortevole, un segnale forte dell’impegno della regione nei confronti dei suoi pendolari e della sostenibilità ambientale.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...