18.5 C
Milano
17. 05. 2022 04:03

Una petizione per salvare la libreria Isola Libri

La petizione è stata lanciata da poche ora ma ha già raccolto quasi 500 sottoscrizioni

Più letti

Una petizione per salvare una libreria. Il quartiere lilla di Milano si mobilita per Isola Libri, la libreria indipendente per ragazzi che a causa del costo eccessivo dell’affitto – aumentato esponenzialmente negli ultimi tempi – sarà costretta a cambiare sede e/o a chiudere: l’affitto scade nel giugno 2023.

I numeri della petizione per chiedere un aiuto per la libreria

La petizione è stata lanciata da poche ora ma ha già raccolto quasi 500 sottoscrizioni. «È un luogo di cultura e aggregazione per grandi e bambini, non si può privare chi abita il quartiere di ogni spazio che non sia parte della movida», si legge nei commenti. E ancora: «Isola libri è un luogo prezioso e non può essere ingoiata dalle logiche di mercato!! Salviamo la libreria, salviamo la cultura, cibo dell’anima».

petizione libreria

 

«La libreria Isola Libri è l’unica cartoleria indipendente del quartiere, nonché l’unica fornitrice di libri di testo della scuola Confalonieri. Le due ragazze Elena e Debora sono l’ultimo anello che tiene l’Isola ancorata alla cultura tramite eventi per ragazzi e bambini: organizzano attività e feste, cercano di divulgare in tutti i modi la lettura in un mondo dove i libri sono pressoché estinti, la libreria stessa è sede di incontri di gruppi di lettura e redazioni di siti web. Firmiamo per intervenire in tutti i modi possibili per mantenere l’attuale posizione della libreria o fornire un nuovo ambiente più low cost in quartiere, in modo da dare a noi e ai nostri amici di quartiere un futuro del quale anche le lettere e le parole ne faranno parte.», si legge nel dettaglio della petizione sita in via Pollaiuolo, 5.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...