16.9 C
Milano
19. 05. 2024 11:12

Smog a Milano, un anno da record (negativo): i numeri del 2022

Un numero in particolare la dice lunga sulla qualità dell'aria nel capoluogo lombardo

Più letti

I numeri parlano chiaro: per quanto riguarda lo smog a Milano, il 2022 è stato stato l’anno peggiore degli ultimi cinque. Un numero in particolare la dice lunga sulla qualità dell’aria nel capoluogo lombardo: negli ultimi dodici mesi in città è stato superato per 91 volte il limite massimo di concentrazione giornaliera del Pm10 nell’aria: la fase più critica è stata all’inizio, tra gennaio e marzo, ma poi anche a ottobre e dicembre.

Smog a Milano, i numeri

Tanto per dare un’idea, stando al Corriere di Milano sono 30 in più rispetto ai 61 del 2021. Secondo la direttiva europea, quei superamenti non dovrebbero comunque essere più di 35 in un anno. Nel 2022 anche il Pm2,5 ha sballato i limiti annuali di concentrazione, dopo essere rimasto sotto la soglia legale per i 4 anni precedenti.

Smog a Milano, ma non solo

Sempre il Corriere di Milano fa notare come i passeggeri del metrò a Milano sono ancora un 20-25 per in meno rispetto al periodo pre Covid e, al contrario, la congestione nelle strade è costantemente più alta. Un dato che va di pari passo con quello relativo allo smog, anche se bisognerà valutare la situazione da qui ai prossimi anni.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

smog a milano

Smog a Milano, quartieri

A Milano purtroppo nessuno si salva: il peggioramento della qualità dell’aria è stato registrato in modo uniforme in tutte e quattro le centraline della città che misurano il Pm10: in via Senato (la stazione peggiore) i giorni neri sono passati dai 61 del 2021, ai 91 del 2022; in viale Marche, da 50 a 80; in via Pascal, da 52 a 56; al Verziere, da 30 a 46.
Un aumento dello smog che si ritrova anche nell’altro parametro di analisi, e cioè la concentrazione media delle polveri nell’intero anno, che secondo la legge attuale non dovrebbe superare i 40 microgrammi per metro cubo. Il valore di Milano era proprio a 40 nel 2017, è sceso a 35 nel 2018, e poi però ha ripreso costantemente a salire: 35 nel 2019, 36 nel 2020, 37 nel 2021, fino a 39 del 2022 (i dati più recenti non sono ancora certificati dall’Arpa).

Smog a Milano, dichiarazioni

«Le politiche per la qualità dell’aria in Lombardia sono a un punto morto — ha spiegato in un comunicato di qualche giorno fa Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia — significa che abbiamo smesso di aggredire le fonti emissive più importanti» in particolare «i livelli di motorizzazione e i carichi di bestiame allevati nelle stalle».

In breve

FantaMunicipio #30: così si fa più spazio ai pedoni in una Milano più green

Questa settimana registriamo due atti molto importanti per dare più spazio ai pedoni. Uno riguarda le varie misure proposte...