tassa sui rifiuti
tassa sui rifiuti

E’ ora della Tari. La tassa sui rifiuti, calcolata in base alle metrature delle abitazioni, viene inviata in questi giorni dal Comune di Milano. Come? Sono 69.918 i cittadini che stanno ricevendo l’avviso di pagamento nella casella di posta elettronica. Il servizio, su adesione volontaria, quest’anno ha registrato un aumento del 50% delle iscrizioni dei contribuenti rispetto al 2018, anno di esordio.

Si tratta di quasi settantamila milanesi, che hanno espresso la volontà di ricevere via mail gli avvisi Tari e che avranno accesso ad una speciale video-bolletta digitale, con un breve tutor personalizzato e interattivo che contiene tutte le informazioni utili sulla tassa rifiuti, gli importi dovuti e le modalità di pagamento. Dalla mail sarà anche possibile visualizzare l’avviso Tari e trovare tutte le informazioni per pagare la bolletta attraverso il sistema PagoPA sul portale del Comune di Milano.

«Grazie alla bolletta digitale, intuitiva e personalizzata, i residenti con un click possono visualizzare tutte le informazioni che riguardano la loro Tari – commenta Roberta Cocco, assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici -. I cittadini che hanno aderito al servizio via mail sono un ottimo segnale di una città che sa accogliere con favore le innovazioni. Siamo fiduciosi che questi numeri continuino a crescere, in modo da rendere l’invio digitale sempre più diffuso e capillare».

Gli avvisi 2019, inoltre, sono già presenti in formato digitale nel Fascicolo del Cittadino, l’area personale – riservata e protetta – presente sul sito del Comune di Milano che consente ai residenti di trovare tutte le informazioni che li riguardano, controllare le scadenze dei documenti, scaricare i certificati online o prendere appuntamenti. Per accedere al Fascicolo è necessario registrarsi con Profilo completo o con SPID, il Sistema pubblico d’identità digitale. Dal Fascicolo è anche possibile attivare la notifica via mail degli avvisi Tari. Si può pagare in un’unica soluzione il 30 settembre oppure in due tranche con scadenza il 31 luglio e il 31 ottobre.

Per chi volesse ricevere informazioni, vale la pena ricordare che fino al 31 agosto è sospesa l’apertura prolungata del giovedì pomeriggio e del sabato mattina nel salone di via Larga. La sede anagrafica centrale rimane regolarmente aperta dal lunedì al venerdì con orario continuato dalle 8.30 alle 15.30. Altre info su comune.milano.it


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/