1.5 C
Milano
01. 12. 2022 08:21

Trans Lives Matter: arriva il corteo per le vie della città di persone trans e non binarie

Si parte da Piazza Oberdan, in marcia per i diritti delle persone transgender e non binarie 

Più letti

Sarà una domenica 20 novembre 2022 diversa per Milano, che dall’alto del suo essere città aperta, cosmopolita e accogliente ospiterà, oggi, una marcia dal titolo inequivocabile e che non lascia interpretazioni di nessuna chiarezza, con un messaggio chiaro: «Trans Lives Matter». 

Trans Lives Matter, transgender e persone non binarie in corteo per la città 

L’occasione è data dalla Giornata internazionale per la Memoria Transgender, prevista proprio per oggi 20 novembre. Occasione che ha portato le associazioni trans ad organizzare la prima marcia milanese. Marcia che partirà da Piazza Oberdan alle 17 e vedrà la presenza delle istituzioni.

Tutto ciò che bisogna sapere sulla marcia Trans Lives Matter 

Il nome dato alla marcia è «Trans Lives Matter», la cui traduzione suona come «Le vite delle persone trans contano». Uno slogan ripreso da quanto accaduto negli Stati Uniti d’America, dove è partita quasi spontaneamente la riscossa dei neri del paese sotto l’egida «Black Lives Matter». La marcia di oggi è organizzata dall’Associazione per la Cultura e l’Etica Transgenere (ACET) e dallo Sportello Trans di Ala Milano onlus, con l’adesione del CIG Arcigay Milano, dei Sentinelli di Milano, del Coordinamento Arcobaleno e di tutte le realtà che ogni anno promuovono il Milano Pride. La marcia si concluderà in Piazza della Scala, davanti a Palazzo Marino.

Trans Lives Matter
Trans Lives Matter

La partecipazione delle istituzioni

Prevista anche la presenza delle istituzioni del Comune di Milano, una giunta da sempre molto attenta alle persone con diversità di qualsiasi natura: e dunque saranno presenti Elena Buscemi, Presidente del Consiglio comunale; Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità; e Monica Romano, prima consigliera transgender eletta a Milano. Ci saranno anche Gianmarco Negri, primo Sindaco transgender d’Italia e Vladimir Luxuria, prima parlamentare transgender eletta in Europa.  Il servizio d’ordine sarà curato dall’associazione City Angels.

Le realtà organizzatrici

«In una stagione politica in cui i pochissimi e fragili diritti delle persone transgender sono a rischio – su proposta delle due attiviste di lungo corso per i diritti transgender Antonia Monopoli e Monica Romano, quest’ultima è anche la prima persona transgender eletta a Milano nella storia della città – abbiamo deciso di unire le forze e di chiamare la prima marcia trans milanese. – recita la nota – Porteremo le nostre vite, il nostro dolore e la nostra indignazione nelle vie più centrali della città di Milano per dare un segnale preciso alla società, alla politica e alle istituzioni: le vite delle persone trans contano, e noi, e tutti i nostri amici, sostenitori e alleati siamo pronti non soltanto a celebrarle e a ricordarle, ma anche a rivendicarne il pieno diritto di cittadinanza nella società civile, contro ogni forma di discriminazione, violenza, tentativo di invisibilizzazione e delegittimazione. Intendiamo altresì dare un segnale al Sindaco – che abbiamo invitato a marciare con noi – e alla Giunta comunale affinché in tempi ragionevoli diano attuazione alla mozione approvata dal Consiglio comunale lo scorso maggio che istituisce il Registro di Genere».

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...