17.7 C
Milano
16. 06. 2024 00:42

Trenord: in arrivo nuovi aumenti di biglietti e abbonamenti

L’azienda gestirà per altri dieci anni il servizio ferroviario regionale. E Regione pagherà quasi cento milioni all’anno in più

Più letti

Sono in arrivo nuovi aumenti ai costi dei biglietti e degli abbonamenti di Trenord, il servizio ferroviario lombardo che collega tutta la regione. Ad annunciarlo è Samuele Astuti, consigliere regionale ed esponente del PD, che ha precisato: «Regione Lombardia ha prorogato per altri dieci anni l’affidamento del servizio ferroviario a Trenord prevedendo un aumento dei ricavi che comporterà, da documento della giunta regionale, l’incremento fino al 40 per cento del costo dei biglietti e al 50 per cento per gli abbonamenti». 

Il nuovo aumento del costo dei biglietti e degli abbonamenti di Trenord

Il nuovo aumento del costo dei biglietti e degli abbonamenti di Trenord arriva dopo la proroga, come precisato dallo stesso Astuti, per altri dieci anni l’affidamento del servizio ferroviario alla stessa azienda; affidamento arrivato con un ampio ritardo, dopo ben tre proroghe nel tempo. Da qui sono partite le lamentele soprattutto dell’opposizione di centrosinistra, dal momento che Trenord è emanazione di Regione Lombardia che, invece, come noto, è governata dal centrodestra: «Torneremo a chiedere maggiori certezze per il mantenimento dei livelli occupazionali attuali e perché, qualsiasi scenario si verifichi, le condizioni contrattuali ed economiche permangano le medesime per i lavoratori e le lavoratrici del settore ferroviario, attività collegate connesse» le parole di Astuti. 

trenord

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Trenord continuerà a gestire il servizio ferroviario regionale: scelta giusta? 

C’è da chiedersi se sia la scelta giusta affidare, per altri dieci anni, a Trenord il servizio ferroviario nazionale. Questo perché i disservizi e le proteste dei pendolari sono ormai all’ordine del giorno. Fatto sta che la delibera regionale dello scorso 15 maggio ha stabilito che l’affidamento diretto prevederà un corrispettivo di 542 milioni di euro all’anno, ovvero 97,2 milioni di euro in più rispetto al 2022. Un surplus previsto a bilancio? Verrebbe da dire sì, altrimenti difficilmente si potrebbe immaginare un aumento dei costi per un servizio tanto criticato dai cittadini. 

Trenord, a Milano torna la S12 

Intanto una buona notizia per i pendolari: torna in funzione la S12, la metropolitana ferroviaria di Milano, linea sospesa durante il covid che collega Melegnano con la Bovisa e sarà riattivata a fine agosto, per ora con quattro corse di andata e altrettante di ritorno. Attivata nel 2016, alternandosi con la S1 Saronno-Lodi, in origine consentiva un passaggio di treno ogni quarto d’ora. I nuovi orari: da Bovisa a Melegnano alle 6.21, 9.21, 13.21 e 16.21, da Melegnano a Bovisa alle 7.53, 10.53, 14.53 e 17.53.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...