14.9 C
Milano
21. 04. 2024 19:16

Via Bolla, maxi rissa nella notte. L’assessore alla sicurezza: «Colpa della Regione»

Durissimo attacco dell'assessore alla Sicurezza del Comune di Milano contro ALER e Regione Lombardia

Più letti

Maxi rissa nella serata di ieri tra gli occupanti di alloggi popolari in via Bolla, nei pressi del Cimitero Maggiore, a Milano: una sessantina di persone si è riversata in strada verso le 21.30, armata anche di bastoni. Per sedare la lite, al civico 40, è dovuta intervenire la Polizia con la Questura di Milano.

Maxi rissa in serata in via Bolla: Granelli attacca la Regione

Tre cittadini romeni, una donna e due minorenni, sono stati portati in codice giallo nell’ospedale San Carlo per accertamenti. I motivi che hanno portato a uno scontro di così ampia portata sono in corso di accertamento, ma di sicuro esiste un problema di difficile convivenza tra gruppi già caratterizzati da frequenti frizioni. Intorno alle 23.20 hanno ripristinato l’ordine pubblico. Una prima versione dei fatti sulla maxi rissa è stata esposta dei residenti di via Bolla: «Noi ci siamo solo difesi. I rom hanno usato le spranghe e ci hanno lanciato contro i loro bambini per aggredirci». Una ventina di residenti oggi si è raggruppata nella zona per protestare e per parlare degli scontri di ieri sera con i giornalisti.

maxi rissa
Marco Granelli

L’assessore alla sicurezza del Comune di Milano, Marco Granelli, ha le idee chiare: «La maxi rissa è il risultato di anni di abbandono e mancata gestione da parte di ALER e Regione Lombardia. Più volte hanno annunciato progetti, ma non sanno neanche chi abita nelle loro case, perché da tempo non ci vanno più. Quando i vicini si sono lamentati per le auto abbandonate in quel cortile, ci ha dovuto pensare il Comune di Milano e la Polizia Locale di Milano con la Polizia di Stato a portarle via. ALER e Regione non continuino a scappare dalle proprie responsabilità. Non c’è più tempo da perdere. Altrimenti qualcuno li commissari, Milano non può più permettersi cose così».

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...