3.7 C
Milano
21. 01. 2022 01:06

Scambi linguistici a Milano: tutto quello che c’è da sapere

Più letti

Hai seguito delle lezioni di spagnolo online su Preply e ora, mentre si avvicina sempre di più il momento di partire per il tuo periodo di studi all’estero, stai cercando qualcuno o qualche occasione per mettere in pratica quello che hai imparato e per acquisire un po’ più di familiarità con la lingua? Quella che segue è una piccola guida agli scambi linguistici a Milano.

Cosa sono, dove si fanno e come partecipare agli scambi linguistici a Milano

Come ogni buona guida non potrebbe partire da che cosa sono, a che servono, perché sono utili. Già il semplice fatto che si parli di scambi dovrebbe suggerire che si tratta di occasioni in cui puoi dare qualcosa di tuo agli altri per riceverne a tua volta qualcosa. Se alla parola qualcosa sostituisci l’espressione conoscenza linguistica, ottieni una risposta piuttosto pragmatica alla domanda “cosa sono e come funzionano gli scambi linguistici?”: di fatto momenti in cui chi, come te, ha bisogno di migliorare lo spagnolo si confronta con dei madrelingua e impara modi di dire e costrutti tipici della lingua parlata o ha modo di affinare il proprio orecchio e, in cambio, può insegnare loro un po’ di italiano parlato. Considerato che gli italiani sarebbero tra gli europei che hanno più difficoltà con l’apprendimento delle lingue e che la comprensione della lingua parlata è, più nel dettaglio, l’aspetto più problematico per gli italiani, non dovrebbe essere difficile capire perché può essere utile partecipare a degli scambi linguistici a Milano o in qualsiasi altra città ci si trovi: alla possibilità di testare direttamente “in campo” le proprie conoscenze linguistiche si aggiunge quella di farlo in un contesto informale, divertente e giocoso che dovrebbe favorire l’apprendimento.

Se non hai avuto la fortuna di frequentare un corso universitario di lingua nell’ambito del quale fossero previsti scambi con l’estero o tandem linguistici finalizzati appunto a migliorare la lingua ma hai comunque dei contatti nel mondo universitario, il modo migliore per partecipare a degli scambi linguistici a Milano è metterti in contatto e fare amicizia con degli studenti stranieri o con chi sta frequentando in città il semestre Erasmus. Il resto verrà quasi da sé: potrete organizzare serate in cui l’uno potrà parlare solo ed esclusivamente la lingua dell’altra o aperitivi in cui giocando potrete ripassare le principali regole di costruzione della frase.

Proprio la formula degli aperitivi linguistici è quella più utilizzata dai locali, e sono tanti, che organizzano scambi linguistici a Milano rivolti a tutti e non solo agli studenti universitari. Sono locali alla moda, qualche volta lounge bar e qualche volta invece ristoranti etnici, dove davanti a un bicchiere e qualche stuzzichino si riuniscono con cadenza settimanale tutte le persone della zona interessate ad approfondire la propria conoscenza linguistica. La partecipazione è, naturalmente, libera e cioè puoi decidere liberamente quando e quanto spesso partecipare.

Più in generale, frequentare i quartieri dove in città si concentrano più stranieri è una buona idea per acquisire familiarità con le lingue: è probabile, infatti, che per goderti delle buone tapas in un bar di Lorenteggio tu debba conoscere un bel po’ di spagnolo. Considera a proposito che, non solo i madrelingua, ma anche chi ha viaggiato o ha vissuto molto tempo in paesi diversi dal proprio e parla per questo molte lingue può aiutarti a familiarizzare con le ultime.

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...