26.4 C
Milano
24. 05. 2022 18:10

Castelli, palazzi e borghi…portoni aperti in Lombardia

Saranno 24 i manieri sparsi su quattro province che spalancheranno le porte ai visitatori. Noi ne abbiamo scelti quattro

Più letti

Riparte domenica 6 marzo le Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali rassegna di Pianura da scoprire, con il patrocinio di Regione Lombardia che permette a migliaia di visitatori di scoprire le bellezze storiche, culturali e artistiche della media pianura lombarda.

Giornate dei castelli, palazzi e borghi medievali, torna la rassegna di Pianura da scoprire

Saranno 24 i manieri, castelli e borghi fortificati, sparsi nella pianura tra Bergamo, Brescia, Cremona e Milano, che potranno essere visitati durante le undici date previste dalla manifestazione: ogni prima domenica del mese, da marzo a giugno e da settembre a novembre, più tutte le festività, da Pasquetta al 25 aprile, dal 2 giugno al primo novembre. Info su pianuradascoprire.it.

PROVINCIA DI BERGAMO
Il Borgo medievale de L’albero degli zoccoli

Martinengo ha una storia antica che, partendo dai Romani, passa dai Longobardi, cui si deve il nome della città, per arrivare alla Repubblica di Venezia e a Bartolomeo Colleoni. Passeggiando lungo i suoi portici medievali si possono ammirare i resti medievali e scoprire tutti gli aneddoti della sua lunga storia.

La visita dell’antico borgo di Martinengo, di origine romana, prevede un itinerario che comprende i resti della torre del castello altomedievale, i caratteristici portici quattrocenteschi di Via Tadino, la facciata dell’antico palazzo comunale e la particolarissima torre dell’orologio, gli affreschi dell’ex Convento di Santa Chiara. Infine, visita esterna del Filandone, esempio di archeologia industriale, nonché set del film Palma d’Oro a Cannes, L’albero degli zoccoli. Le visite guidate si terranno alle 10.30, 14.30 e 16.00 con obbligo di prenotazione: info@martinengo.org.

PROVINCIA DI BRESCIA
Il maniero fortificato di Borgo san Giacomo

Il Castello di Padernello si erge oggi nelle sue possenti ma eleganti forme di maniero, circondato dal fossato a dominare con la sua figura il piccolo paese che fu della nobile casata dei Martinengo. Tra i punti di riferimento storici e culturali della bassa bresciana, il Castello di Padernello fu edificato nel XV secolo e fu più volte rimaneggiato nel tempo fino a trasformarsi nel ‘700 in villa signorile con la conformazione ancora visibile oggi.

Location di gran fascino circondato dal fossato e dotato di ponte levatoio, perfettamente funzionante, il Castello di Padernello è gestito e valorizzato dall’omonima fondazione che accompagna i visitatori in interessanti visite guidate alla scoperta dei segreti del maniero. Le visite guidate si terranno nei seguenti orari: 14.30, 15.00, 15.30, 16.00, 16.30, 17.00 e 17.30. Prenotazione obbligatoria via mail a info@castellodipadernello.it.

PROVINCIA DI CREMONA
Lo sfarzo di Palazzo Zurla de Poli a Crema

Edificato nel 1520 dal nobile Leonardo Zurla sulle fondamenta di un torrione medievale chiamato El Zorla, il palazzo è un esempio di villa di caccia dai canoni cinquecenteschi lombardi, nella stagione del dominio della Serenissima su Crema. Il Salone d’Onore, affrescato con la raffigurazione della storia di Amore e Psiche ispirata a Le Metamorfosi di Apuleio, e le tre sale attigue del piano nobile, sono decorati con cicli pittorici dei maggiori artisti lombardi del tempo, tra cui Aurelio Buso De Capradossi e Giovan Battista Castello, detto Il Bergamasco.

I tour con guida di un’ora si svolgeranno a partire dalla Corte e dal giardino all’italiana degli anni trenta del ‘900 per proseguire all’interno, alla scoperta delle 4 stanze del piano nobile, interamente affrescato e arredato, esempio di manierismo lombardo del secolo XVI. Le visite guidate si terranno nei seguenti orari: 11.00, 15.30 e 16.30, con obbligo di prenotazione via mail a info@palazzozurla-depoli.it.

PROVINCIA DI MILANO
Il Castello del Barbarossa a Trezzo sull’Adda

Tra Milano e Bergamo, a pochi chilometri da laghi e montagne, nello scenario del Parco dell’Adda Nord sorge Trezzo. La sua storia ha radici profonde e si snoda tra Celti, Romani e Longobardi. Il Castello Visconteo è l’emblema di Trezzo sull’Adda e fu teatro di numerose vicende legate al Barbarossa e alle famiglie Torriani, Visconti e Sforza. Dall’alto dei 42 metri della torre si può ammirare il borgo antico di Trezzo, cresciuto intorno alla fortificazione.

Le visite guidate al castello si terranno al mattino alle 11.00 mentre nel pomeriggio alle: 14.00, 15.00, 16.00, con obbligo di prenotazione. Il secondo itinerario si concentra sulla frazione Concesa di Trezzo, con attenzione alla storica Villa Gina, al Santuario carmelitano della Divina Maternità con la sua Madonna del Barcaiolo e all’incile del naviglio Martesana. Visita guidata alle 15.00. Per informazioni e prenotazioni via mail prenotazioni@prolocotrezzo.com.

LE DATE DELL’EDIZIONE 2022:

In primavera:

domenica 6 marzo

domenica 3 aprile

lunedì 18 aprile

lunedì 25 aprile

domenica 1 maggio

giovedì 2 giugno

domenica 5 giugno

 

In autunno:

domenica 4 settembre

domenica 2 ottobre

martedì 1 novembre

domenica 6 novembre

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...