22.3 C
Milano
29. 05. 2024 14:49

Monza Visionaria, i luoghi più sconosciuti della città tra soprannaturale e musica

La XII edizione della rassegna è nel segno degli eventi fino al 12 maggio

Più letti

Prosegue Monza Visionaria, il festival organizzato dall’associazione culturale Musicamorfosi, in programma fino a domenica 12 maggio nei luoghi più suggestivi e negli angoli meno conosciuti del capoluogo della Brianza, fra musica, performance immersive, danze, laboratori, visite visionarie e molto altro. Questa sera alle 21.00 Jacopo Ferrazza, fresco vincitore di Nuova Generazione Jazz, presenterà il progetto Wood Tales, fra Ellington e i Beatles.

Tra musica, visite e danze è tempo della XII edizione della rassegna Monza Visionaria fino al 12 maggio

Domani, alle 15.30, laboratorio musicale a cura di Alessandro Rossi, eclettico batterista, che incontrerà i ragazzi del Centro Educativo Carrobiolo. Alle 19.00, invece, il luogo più antico di Monza, la Biblioteca del Carrobiolo ospiterà alle 19.00 il concerto di Alessandro Rossi e del suo trio.

Giovedì 9 maggio il Teatro Manzoni di Monza ospiterà l’evento Giovanni Falzone Three Generations feat. Enrico Rava: tre generazioni di trombettisti – rappresentate dal giovane talento Paolo Petrecca, dal grande maestro Giovanni Falzone e dal nume tutelare Enrico Rava – daranno vita a un concerto imperdibile. Mentre venerdì, negli ambienti della Reggia di Monza che ospitano alcuni capolavori dell’arte contemporanea, andrà in scena Rite, incontro di architetture sonore, indefinite e contrastanti con la musicista sarda Zoe Pia (clarinetto, campanacci e launeddas) e lo svedese Mats Gustafsson.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Sabato, alle 21.00, spazio alla musica classica con l’Orchestra da camera Canova, diretta dal maestro Enrico Saverio Pagano, e il tenore Thomas Hobbs che alla Reggia di Monza si cimenteranno con le Piccole serenate notturne. Contemporaneamente, sabato 11 e domenica 12, dalle 18.30 alle 22.00, andranno in scena i Notturni in Reggia, con postazioni disseminate di musica live per assaporare l’arte e il design contemporaneo, mentre dalle 21.30 fino a mezzanotte tornano i Notturni al Roseto, lo storico format a base di spettacoli, performance, balli e maratona musicale (monzavisionaria.it).

 

altri itinerari…

 

I Sorsi di scienza tra le colline del Custoza

Un nuovo e inedito connubio tra cultura ed enoturismo

Monza Visionaria
 

Va in scena fino a domenica 12 maggio Sorsi di Scienza, la IV edizione del Festival della Scienza di Verona organizzato dal Consorzio Tutela Vino Custoza DOC sul suo territorio, nelle sue cantine. Scienza, natura e mondo dell’enoturismo s’incontreranno dando vita a una sperimentazione in cui il Custoza Doc e le sue colline diventeranno spazio non solo di momenti di svago, ma anche di crescita culturale.

Le cantine del Consorzio apriranno le loro porte per ospitare hackathon, workshop interattivi di realtà immersiva, ideati per spiegare i complessi meccanismi della scienza in modo accessibile, ma anche degustazioni guidate, escursioni alla scoperta dei rumori che animano i vigneti, percorsi naturalistici e laboratori aperti a tutti, grandi e bambini. Sono dieci le aziende vitivinicole coinvolte, in diversi comuni della denominazione, ognuna con laboratori ed esperienze uniche, abbinate a visite e degustazioni di vino (festivalscienzaverona.it).

 

I “re della via Emilia” si incontrano nei chiostri

Due giornate di assaggi e degustazioni guidate con Lambrusco a Palazzo

Monza Visionaria
 

Alla riscoperta del celebre vino rosso frizzante. Torna l’11 e 12 maggio, nel complesso monastico di Polirone a San Benedetto Po, in provincia di Mantova, Lambrusco a Palazzo, dedicata a tutte le espressioni di questo vitigno antico e al tempo stesso contemporaneo. Un vino che, in questa nona edizione, sarà rappresentato da oltre 50 cantine e che sarà presente in 150 sfumature diverse. Un grande banco d’assaggio a cui si affiancheranno, a partire dalle 16.00 di sabato, la masterclass Il Metodo Classico, a cura di ONAV nella Sala Capitolare del complesso monastico, mentre domenica, la masterclass si focalizzerà su I vitigni autoctoni della Via Emilia. Quest’anno l’area food proporrà una varia selezione di salumi mantovani, accompagnati da pane e focacce e l’immancabile prosciutto crudo tagliato a coltello (info: pagina Facebook dell’evento).

 

Camminata Enogastronomica sulle Rive del Po

Mangialonga Porte dell’Oltrepò per gustare i Sapori del territorio

Monza Visionaria
 

Il cuore dell’Oltrepò Pavese accoglie un’esperienza che unisce la bellezza della natura con i sapori autentici della tradizione enogastronomica locale. Il 12 maggio torna Mangialonga Porte dell’Oltrepò, una camminata enogastronomica lungo le rive del Po, dal Ponte della Becca a Mezzanino fino al Ponte di Bressana, attraversando i suggestivi comuni di Verrua e Rea. Durante la camminata, i partecipanti avranno l’opportunità di assaporare specialità gastronomiche tipiche della regione, come salumi, formaggi, pane casereccio, e naturalmente, una selezione dei migliori vini locali (portedelloltrepo.it).

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...