3.9 C
Milano
27. 01. 2023 05:22

Sant’Antonio, falò ovunque: in Lombardia si celebra l’antica festa contadina

Le celebrazioni nelle varie province lombarde

Più letti

Secondo l’antica tradizione contadina ogni 17 gennaio si rende omaggio a Sant’Antonio Abate, patrono dei contadini e degli allevatori e protettore degli animali domestici, accendendo fuochi nel centro di prati e aie. Anche quest’anno, il fine settimana successivo in alcune province lombarde, si festeggia nei centri cittadini.

Sant’Antonio, torna la festa nelle province lombarde

A Erba, in provincia di Como, domenica 22 gennaio torna la festa tradizionale con le giostre, il mercato con bancarelle di prodotti tipici e della Coldiretti. Non mancherà il parco divertimenti e la sfilata dei trattori. Sabato sera, alle 21.00, si terrà il Falò del Purcel, un momento simbolico e di buon auspicio per l’anno appena iniziato.

Pavia festeggia una giornata tra le tradizioni locali: San’Antonio si celebra domenica 22 all’Eremo di Sant’Alberto di Butrio si celebra Sant’Antonio. Gli ingredienti per un tuffo nei sapori e nelle atmosfere medievali ci sono tutti: la sapiente cucina di Piera Spalla Selvatico, custode della tradizione gastronomica oltrepadana e chef dell’omonimo ristorante di Rivanazzano, le castagne raccolte nei boschi di Sant’Alberto, il latte di vacca varzese e il vino dell’azienda Montelio di Codevilla. Accompagneranno la giornata canti e musiche della tradizione popolare.

In provincia di Varese, la festa di Sant’Antonio si festeggia il 21 gennaio a Carnago dalle 19.00 presso la Fattoria Cogo, con accensione del falò prevista alle 21.00 e stand gastronomici di cotechino con lenticchie, polenta, panino con salamino, vin brùle con panettone e tanti altri prodotti tipici. Sempre il 21 gennaio ma a Viggiù, dalle 15.30 si terrà la benedizione di animali sul sagrato, alle 18.00 la Santa Messa e alle 20.00 la processione dalla chiesetta San Siro seguita, alle 20.30, dai fuochi artificiali.

La giornata si concluderà alle 20.45 con la cena comunitaria. La festa proseguirà il 22 gennaio fra bancarelle e stand enogastronomici. Anche Besozzo Superiore celebra il santo: domenica mattina, consueta benedizione degli animali presso la piccola chiesetta di S. Antonio, nel centro storico. Alla sera, fiaccolata, fuochi d’artificio e falò con i bigliettini contenenti i desiderata dell’anno.

In breve

FantaMunicipio #17: così le rotonde diventano piazze

Cantieri sempre aperti a Milano dove molte rotonde cambieranno pelle. La notizia della settimana è l'avvio dei cantieri per...