26.4 C
Milano
14. 06. 2021 11:41

Torna Scollinando 2021: enoturismo tra le vigne dell’Oltrepò

Degustazioni e percorsi alla scoperta del territorio del Buttafuoco Storico

Più letti

Un territorio esteso e vario, dove vengono prodotti vini di qualità. L’Oltrepò è, da sempre, conosciuto per i grandi spumanti ma da alcuni anni, questa zona, ha fatto nascere una perla dal colore rosso intenso di grande qualità: il Buttafuoco Storico.

E proprio il Club del Buttafuoco Storico ripropone Scollinando 2021, la kermesse che si terrà da domani e per tutti i fine settimana, fino al 31 ottobre. Non più solo semplici visite in cantina ma esperienze su misura per i wine lovers che parteciperanno all’evento che fa vivere l’Oltrepò più autentico accanto ai propri viticoltori.

Torna Scollinando 2021

«Scollinando è un’ottima occasione per degustare vini rari e di carattere e passeggiare nelle vigne, accompagnati da chi vive e coltiva queste terre – dice Armando Colombi, Direttore del Club del Buttafuoco Storico, milanese di nascita ma pavese d’adozione – L’Oltrepò è una zona bella e varia: ogni valle è diversa dall’altra e, ognuna, ha caratteristiche uniche e fascino da vendere».

Eventi. Sedici aziende vitivinicole del Buttafuoco Storico, per tutto il periodo estivo, ospiteranno visite guidate (disponibili solo su prenotazione) e in programma tutti i weekend fino a fine ottobre, con partenza alle 11.00 e alle 15.00 dalla piazzetta del Buttafuoco Storico di Canneto Pavese.

Ogni appuntamento, in totale sicurezza e nel pieno rispetto delle normative vigenti, ha una durata di circa due ore e si divide in due momenti: si inizia con una passeggiata fra i filari della zona storica di produzione tra i torrenti Versa e Scuropasso, accompagnati dai produttori che raccontano le leggende che si celano dietro la nascita di questo prestigioso vino.

scollinando 2021

Ogni gruppo potrà organizzare la visita insieme al viticoltore, scegliendo se affiancare alla passeggiata una piccola esperienza di lavoro in vigneto, una visita all’area di produzione della cantina o in bottaia.

Il secondo momento sarà invece dedicato alla scoperta dei sapori dell’Oltrepò, con una degustazione guidata di tre delle etichette più rappresentative del territorio abbinate ad una selezione di prodotti tipici rigorosamente a chilometro zero. Alla pagina buttafuocostorico.com/scollinando sono aperte le prenotazioni per tutti i fine settimana, fino al 31 ottobre 2021.

IL BUTTAFUOCO: 25 anni di qualità

Nato nel 1996 dall’idea di undici produttori che ora sono diventati sedici, il Buttafuoco è una e propria sfida, una costante ricerca della qualità e nella promozione di questo rosso in Italia e all’estero.

I soci, si sono fin dall’inizio dotati di un rigido Disciplinare che, rimanendo all’interno di quanto previsto dal disciplinare della Denominazione di Origine Controllata Buttafuoco, garantisca un’elevata qualità e un rigoroso rispetto delle tradizioni locali e della tipicità dei loro vini.

IL PROGRAMMA DEL PRIMO WEEKEND

Domani alle 11.00

Azienda agricola Fiamberti

Via della Chiesa, 17 – Canneto Pavese PV

Si parte alle 11.00 dalla Piazzetta del Buttafuoco Storico di Canneto Pavese in macchina verso le vigne. Qui si terrà una passeggiata con il vignaiolo e una degustazione di Buttafuoco Storico, Bonarda dell’Oltrepò Pavese DOC, Metodo Classico DOCG dell’Oltrepò Pavese. Il tutto da accompagnare a salumi e formaggi autoctoni e “miccone”, forma tipica di pane della zona. Info su fiambertivini.it.

Domani alle 15.00

Francesco Maggi

Via Costiolo, 87 – Monteveneroso

Anche in questo caso la degustazione vedrà protagonisti il Buttafuoco Storico, il Metodo Classico e la Bonarda La Mossa Perfetta. Uno dei punti di forza della cantina, oltre all’alta qualità e la storia familiare, è lo splendido panorama sulla Valle Versa. L’Azienda si estende su 25 ettari divisi in quattro comuni: Canneto Pavese, Montescano, Castana e Montù Beccaria, terre conosciute per i suoi grandi vini. Info su maggifrancesco.it.

scollinando 2021

Domenica 9 maggio alle 11.00

Azienda Davide Calvi

Via Palazzina, 24 – Castana

Il neo-presidente del Club del Buttafuoco Storico, Davide Calvi accompagnerà gli ospiti nei suoi vigneti, tra i più antichi del territorio. Dalla fine del 1600 la famiglia Calvi, infatti, abita e coltiva la vite sulle colline di Castana. Si passerà anche per la statua della Dama del Buttafuoco, per poi degustare Buttafuoco Storico, Riesling e Bonarda La Mossa Perfetta insieme ai salumi di sua produzione, tra cui salame e pancetta. Info su vinicalvi.it.

Domenica 8 maggio, alle 15.00

Azienda agricola Piovani Massimo

Via Costiolo, 21 – Monteveneroso

Milanese di origine trapiantato in Oltrepò nel 2008, Massimo Piovani ha aperto una piccola cantina, votata a una produzione di pochi vini di grande qualità tra cui, in degustazione, il Buttafuoco Storico, il Riesling e l’Ughetta di Canneto, un vitigno raro e storico del territorio. Su richiesta, è possibile una visita al Museo degli attrezzi agricoli all’interno della Cantina. Info su cantinamassimopiovani.com.

In breve

Milano, alla stazione Centrale (e non solo) appaiono delle proiezioni misteriose: di cosa si tratta?

Durante il weekend alla Stazione Centrale ed in altre zone di Milano sono comparse alcune proiezioni misteriose: su maxi...