19.1 C
Milano
22. 10. 2021 14:51

Milano Quanta, è tempo di finale Scudetto: dall’altra parte ancora i Diavoli Vicenza

Parte domani la rincorsa alla Stella per il Milano Quanta: di fronte, ancora una volta, i Diavoli Vicenza

Più letti

La Stella, per far brillare ancora di più Milano e la sua recente e vittoriosa storia. La Serie A di hockey inline è arrivata al suo atto conclusivo della stagione, la serie di finale Scudetto. Milano Quanta da una parte, Diavoli Vicenza dall’altra. La finale che tutti sognavano e pronosticavano, quella che ha scandito il mondo dell’inline nel suo recente passato.

Una finale più che mai accesa

Milano-Vicenza, come due anni fa, nell’ultima finale Scudetto disputata prima dell’anno sabbatico dovuto al Covid. Ma anche come tre anni fa, in quel 2018 che sancì l’inizio del dualismo tra le due società. Due club che di certo non possono definirsi amici, anzi; acerrimi rivali è forse la terminologia migliore, con giocatori che sono passati da una parte all’altra innescando polemiche al vetriolo (uno su tutti, l’attaccante Andrea Delfino, ex Quanta e oggi a Vicenza).

Dualismo. Ora è tempo di nuovo dualismo: sarà la quarta finale della storia tra Milano e Vicenza. Oltre alle due già citate, infatti, le formazioni si affrontarono anche nella finale della stagione 2012/2013, quando l’allora Milano 24 prevalse su Vicenza. Tre finali, tre vittorie di Milano. Che quest’anno, però, si presenta da sfavorita nonostante i nove Scudetti conquistati finora (di cui otto consecutivi nelle ultime otto stagioni).

milano quanta

Perché Vicenza, che di titoli non ne ha mai conquistati, è stata davvero protagonista: ha chiuso la regular season da imbattuta e ha proseguito a vincere anche nel Master Round, nei quarti di finale e in semifinale. Due le sfide contro Milano: una non disputata in regular season (Milano aveva optato per questa decisione causa le positività al covid, ma il giudice sportivo dette partita persa a tavolino e tre punti di penalità) e una nel Master Round, con Vicenza vittoriosa.

Di contro il Milano Quanta ha vissuto un’annata molto complessa: casi covid, partite perse a tavolino per rinuncia (la già citata contro Vicenza e quella contro il Real Torino) e penalizzazioni in classifica. Annata turbolenta, raddrizzata dai ragazzi di coach Luca Rigoni quando contava vincere. Vale a dire dai quarti di finale in poi.

Si comincia domani alle 18.00, in casa dei Diavoli Vicenza che hanno chiuso la Regular Season e il Master Round al primo posto; la formazione veneta, dunque, partirà anche con il vantaggio di potersi giocare tre gare su cinque in casa. Cosa che costringerà Milano, se vorrà arrivare al suo decimo titolo nella storia, a vincere almeno una volta al PalaFerrarin. La prima sfida al Quanta Club di via Assietta sarà per Gara 2, mercoledì alle 20.30, dove si giocherà anche l’eventuale Gara 4 (mercoledì 19 maggio).

 

In breve

Tuttofood, svolta green e salutista per il cibo a Rho

C’è tutta l’Italia culinaria a Tuttofood, in corso alla Fiera di Milano a Rho, che in questa edizione cerca...