Di questi tempi andare per mercatini natalizi è il modo più gettonato per spendere il tempo libero dei fine settimana. Se poi a questa pratica sempre più diffusa, si unisce un po’ di passione per la storia, allora il mix diventa perfetto. Devono averla pensata così quelli di Fondazione Ferrovie dello Stato che ogni settimana organizzano appuntamenti a bordo di vagoni storici verso destinazioni enogastronomiche. E non solo.

LE DRITTE • Per i milanesi l’appuntamento è per domenica 2 e sabato 8 dicembre quando da Milano Centrale partirà alla volta di Trento una locomotiva elettrica d’epoca, con carrozze UIC-X e 45000. La partenza è fissata alle 7.30 per raggiungere il capoluogo trentino e il suo Mercatino di Natale alle 10.15 (il rientro è fissato alle 16.55 da Trento con arrivo a Milano alle 19.40). Si possono riservare i posti a sedere, godendosi un viaggio “storico” senza lo stress dell’autostrada nelle domeniche a ridosso delle feste.

Il treno effettuerà fermate intermedie a Treviglio, Rovato e Brescia. E nel corso del viaggio di ritorno verso Milano ci saranno anche degustazioni di mele trentine. Per i biglietti, che hanno un costo di 40 euro per adulti in seconda classe e 48 euro in prima (andata e ritorno) è possibile scrivere una mail all’indirizzo trenoblu@ferrovieturistiche.it oppure contattare il numero 338.85.77.210. L’iniziativa è possibile grazie alla collaborazione ed al contributo dell’APT Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.

LE CASETTE • A Trento ci si potrà sbizzarrire tra piazza Fiera e piazza Battisti, che fino al 6 gennaio ospitano il venticinquesimo Mercatino di Natale. Oltre novanta casette in legno con il meglio dell’artigianato locale e dell’enogastronomia tipica sono stati allestite con una nuova illuminazione per renderle più magiche e suggestive. Grazie alla segnaletica rinnovata sarà più facile spostarsi in città: lungo il percorso numerosi sono gli angoli dedicati alla ristorazione, con i tipici dolci trentini come strudel, torta sbrisolona e zelten, o il classico vin brulè. Infine, un ricco programma di eventi e attività educative, nei musei della città, attende i visitatori del mercatino.