20.5 C
Milano
27. 07. 2021 04:17

Area C, una scelta per oggi con il pensiero a domani?

Le telecamere di Area C si riaccendono tra le polemiche. Il Comune lo ritiene una misura necessaria per l'ambiente e per quell'orizonte green a cui tende Milano. Forse è il segnale che indietro non si torna?

Più letti

Sta facendo discutere la decisione del Comune di Milano di ripristinare Area C a partire da ieri. È innegabile che la pandemia abbia spinto molti, con più di una ragione oggettiva, a preferire il proprio mezzo privato rispetto a quelli pubblici.

Non tutti inoltre possono permettersi di raggiungere il luogo di lavoro o in generale di muoversi per esigenze personali con la bici, per via delle distanze (pensate a chi abita in provincia o nelle zone più periferiche) o per il proprio stato di forma fisica.

Al tempo stesso, ci siamo detti più volte che dovevamo sfruttare la pandemia per imprimere un’accelerazione a scelte di lungo periodo per trasformare la città e renderla sostenibile dal punto di vista ecologico.

Per esempio, molto è stato fatto in direzione della fruizione dei servizi nel proprio quartiere, una città “a 15 minuti”, che consenta quindi di non dover percorrere lunghi tratti, avendo a disposizione tutto nel raggio di pochi chilometri percorribili a piedi.

Così come si è dato impulso fortissimo a scelte in campo ambientale, soprattutto sull’alimentazione delle caldaie, cercando di abbandonare i combustibili come il gasolio, principale fonte dell’inquinamento cittadino (scatenando non poche ire da parte di alcune categorie interessate).

Area C riparte forse anche per questo, per dare il segnale che indietro non si torna. E riparte con un orario ridotto (dalle 10 alle 19.30) che comunque fa i conti con le tante esigenze lavorative dei cittadini, quindi con una gradualità che considera il momento.

Forse si dovrebbe discutere con meno partigianeria, abbandonando il “partito preso”, con la consapevolezza che è già ora che si devono fare le scelte per una città in cui l’aria sia più respirabile e in cui le legittime richieste di tutti siano compatibili e complementari.

In breve

Bollettino regionale, il tasso di positività sale al 2%: Milano, +42 positivi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 177 con la percentuale tra tamponi eseguiti (8.606 oggi) e positivi...