20.4 C
Milano
24. 06. 2024 22:52

Il futuro è nelle vertical farm?

Poco distante da Milano esiste una di queste strutture ed è una delle più grandi d'Europa

Più letti

Le vertical farm sono strutture per la produzioni di ortaggi che grazie all’uso di tecniche di coltivazione fuori suolo a ciclo chiuso in ambiente controllato consentono una produzione agricola intensiva sostenibile, con risparmio idrico del 90% rispetto alla coltivazione in campo aperto, di qualità e prive di sostanze chimiche nocive, come il nichel. L’attuale idea di vertical farm, si deve alla “fattoria integrata” del biologo canadese John Todd nel 1984, ma è dal 2010 che le versioni commerciali hanno iniziato a diffondersi in tutto il mondo, tanto che Global Market Insights prevede per il 2026 un mercato da 22 miliardi di dollari.

Strutture come le vertical farm nascono per soddisfare i bisogni alimentari delle città in un contesto sostenibile

L’obiettivo di questi sistemi è massimizzare il numero di piante a metro cubo, cioè il numero di piante che possono essere coltivate in un volume di un metro cubo tramite l’utilizzo di tecniche specifiche. Le più diffuse sono l’idroponica (le piante affondano le proprie radici non più nel terreno, ma direttamente in acqua) e l’aeroponica (le piante vengono lasciate a contatto con l’aria, sospese e periodicamente spruzzate con una soluzione di acqua e nutrienti).

Le vertical farm nascono per soddisfare i bisogni alimentari delle città, per questo i progetti più interessanti si hanno quando questi edifici vengono calati all’interno di contesti urbani e vanno a sostenere una visione di governo del territorio che unisce pubblico e privato in un percorso comune verso la sostenibilità, l’economia circolare e l’autosufficienza. Una delle più grandi in Europa, con i suoi 10mila metri quadrati e l’utilizzo di software e sistemi di intelligenza artificiale che monitorano in modo costante lo sviluppo delle colture garantendone il benessere in ogni sua fase, dalla semina alla raccolta, è a nemmeno un’ora di macchina da Milano.

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...