4.9 C
Milano
30. 11. 2022 21:47

TheGinDay, se Milano “vibra” grazie alla bar industry

Più letti

Sì, da queste parti amiamo dire che Milano “vibra”. Esattamente come l’altro periodico edito da Pradivio insieme al più longevo Mi-Tomorrow. La città nel fine settimana ha vibrato ancora una volta grazie al mondo dei bartender o della bar industry o della mixology, come preferite chiamarlo. La fortunata decima edizione del TheGinDay, accompagnata da una altrettanto vivace Gin Week, ha confermato il mondo dei cocktail quale polo d’attrazione per giovani e meno giovani che cercano un bere di qualità, responsabile e ricercato.

Non è un caso che ormai l’aperitivo italiano si sia consolidato dentro e fuori dalle mure domestiche. Secondo Federvini, solo nel 2021 sono stati 170 milioni gli aperitivi bevuti e 101 milioni i cocktail consumati. C’è tanta professionalità anche in questo magico mondo della mixology alla ricerca di giovani volenterosi da formare per essere al livello di un segmento di mercato che a Londra detta tendenza.

Oggi lo stipendio medio dei bartender in Italia è di 21.000 euro all’anno, secondo talent.com. I lavoratori con più esperienza guadagnano fino a 27.000 euro annui: buone opportunità per chi cerca occupazione in città. Ma questo è un capitolo che sfiora temi da campagna elettorale che preferiamo lasciare ad altre colonne. Complimenti a chi come Bartender.it e i suoi soci continua a far vibrare Milano in maniera così prepotentemente efficace.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...