quartieri futuristici
quartieri futuristici

Ventisettesimo appuntamento con il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow tra demolizioni di antiche ville e quartieri futuristici da completare: ecco come.

Fioccano i bandi in questa calda settimana milanese di fine marzo: ne citiamo due, riguardanti due luoghi periferici della città ancora alla ricerca di un’identità. Uno – come già abbiamo avuto modo di anticipare ieri nelle pagine Cambiamilano – è l’ex discoteca Karma di Porto di Mare, che dopo una lunga battaglia legale è tornata nelle disponibilità del Comune. L’altro è la struttura rurale di Cascina Sella Nuova.

Per entrambi sono previste funzioni sociali, educative e/o culturali a lunga durata: c’è tempo fino a maggio per presentare eventuali proposte. Un progetto privato, ma pur sempre con il benestare del Comune, priverebbe invece il Municipio 9 di una villa antica (pur degradata) in favore di un nuovo complesso residenziale con piazza, verde e pista ciclabile.

Municipio 1 – Una grande zona 30 in centro – 8

Il centro di Milano? Una grande zona 30. È il sogno del Consiglio di Municipio 1, che ha approvato una delibera volta a garantire maggior sicurezza stradale per tutti: in particolare per le fasce più deboli dell’utenza. Abbassare i limiti comporta meno incidenti, una minor gravità degli stessi e la riduzione di sostanze inquinanti. Tra quelle che rimarrebbero a 50km/h figurano corso Venezia, viale Gadio, via Monti, via XX Settembre, corso Monforte, corso di Porta Nuova. Se ne riparlerà?

Municipio 2 – Arte e identità in via Padova – 7

Il tunnel sotto la ferrovia all’altezza di via Pontano, uno dei simboli di via Padova, cambierà volto: come già anticipato la scorsa settimana, l’insegna Via Padova Mondo farà da sfondo a una galleria permanente a cielo aperto (con il coinvolgimento di importanti artisti internazionali) insistendo sull’identità multiculturale del quartiere. È il risultato di un lavoro durato due anni e avviato da diverse associazioni radicate sul territorio. Progetto condiviso, ora si parteciperà ai bandi: 100.000 euro per il via ufficiale.

Municipio 3 – Cento metri di alberi – 7,5

Di concerto con i privati, nello specifico l’operatore londinese Meyer Bergman che sta ristrutturando le Corti di Baires, corso Buenos Aires tornerà a essere un viale alberato. Si inizierà con cento metri nell’isolato tra via Petrella e via Pergolesi: il Comune sta ancora studiando il progetto, che prevede anche l’allargamento dei marciapiedi. I cittadini e i residenti chiedevano da anni questa svolta: nel 2016 il Municipio 3 aveva promosso un sondaggio sul futuro del corso e l’idea green era stata la più votata.

Municipio 4 – Rilanciare Porto di Mare – 7

Per anni uno dei simboli della vita notturna milanese, l’ex discoteca Karma in zona Porto di Mare è tornata al Comune dopo una lunga battaglia legale. Da qui l’apertura di un bando per attività diurne che aiutino il rilancio del quartiere. Il bando, il cui termine ultimo è il 20 maggio, offrirà in concessione d’uso per 25 anni l’immobile. Si privilegeranno attività sociali, educative e culturali e si dovrà prevedere anche la sistemazione delle aree esterne ora adibite a parcheggio.

Municipio 5 – Delibere per Chiaravalle – 7,5

Il Municipio 5 vuole valorizzare Chiaravalle. Da qui l’approvazione di due delibere: una per rendere ciclabile via Vaiano Valle nei weekend da maggio a settembre (con installazione di cartellonistica e telecamere, utili anche per le frequenti discariche abusive), l’altra per rendere a doppio senso di marcia via Sant’Arialdo, su cui servirebbe anche un intervento di moderazione del traffico (intervento propedeutico a una nuova linea Atm che potrebbe servire Chiaravalle). Bene così: il Comune recepirà le istanze?

Municipio 6 – Un nuovo sagrato pedonale – 7,5

Il Municipio 6 lo aveva chiesto qualche mese fa, il Comune ha detto sì: l’area di fronte al santuario di Santa Rita da Cascia, nell’omonima via della Barona, sarà pedonalizzata con un intervento di urbanistica tattica (sempre più in voga a Milano) in occasione dell’anniversario numero 80. La sperimentazione, nata per incentivare vivibilità e socialità, proseguirà fino a fine 2020 per monitorare la fruibilità della zona oltre il periodo dei festeggiamenti giubilari e valutare interventi definitivi.

Municipio 7 – Il futuro di Sella Nuova – 6,5

Aperto il bando (con scadenza fissata per il 9 maggio) per dare nuova vita alla Cascina Sella Nuova, che nelle intenzioni diventerà da struttura rurale a luogo di socialità, cultura e servizi per il quartiere tra via Forze Armate e via Bisceglie. L’iniziativa rientra nell’ambito dei progetti di rigenerazione di cascine in disuso (circa 60 quelle di proprietà comunale pervenute in seguito a lasciti e operazioni di compravendita) attraverso la stipula di contratti di lunga durata.

Municipio 8 – Spuntano lotti a CityLife – 6,5

CityLife? Ancora un cantiere, ma nel frattempo si progetta il futuro. Entro giugno verrà avviata la commercializzazione del nuovo lotto di residenze firmate Libeskind e si torna a parlare anche di una quarta e quinta torre che dovrebbero sorgere nei lotti lasciati liberi tra viale Duilio e largo Domodossola. In viale Boezio previste, invece, palazzine con una torre di 20-22 piani. Per la realizzazione di questi nuovi edifici sono stati contattati importanti studi internazionali di architettura.

Municipio 9 – Si abbatte l’antica villa – 5,5

Nel cuore storico di Niguarda, in via Passerini 13, si trova l’antica (ma degradata) villa Trotti-Bentivoglio. In collaborazione con due cooperative, sorgerà al suo posto un nuovo complesso residenziale con servizi e verde pubblico: il progetto definitivo non è ancora pubblico, perché ancora in fase di sviluppo. Previste anche la riqualificazione della via, una pista ciclabile, una piazza e un’area verde con giochi per bambini. Bene, ma perché non tutelare l’antica villa?


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/