invisibili
invisibili

Milano è piena di edifici abbandonati, da ristrutturare o comunque da recuperare in qualche modo. Scheletri non più invisibili, ma anzi occasioni di confronto tra la cittadinanza e i Municipi. Come al Municipio 7, dove il presidente Bestetti rilancia lo spinoso tema relativo alle condizioni dell’ex istituto Marchiondi a Baggio, abbandonato da anni. Due le richieste avanzate al Comune: varchi chiusi e vincolo della Sovrintendenza da rimuovere. Siamo comunque ai primissimi passi, così come in viale Jenner con l’ex ospedale dei contagiosi Bassi su cui hanno presentato primi abbozzi di progetti gli studenti del Politecnico.

Municipio 1 – Nuovo palazzo per la Scala – 6

Avranno inizio quest’anno, dopo un iter durato anni, i lavori per la costruzione di un nuovo edificio in via Verdi 3 progettato da Mario Botta (già chiamato nel 2000 al restauro del tempio della lirica). Si tratta di un palazzo pensato per le multi-funzioni del Teatro alla Scala: si costruiranno piani sotterranei con una sala prove alta 14 metri e 11 piani fuori terra. A noi l’intervento sembra decisamente massiccio, invasivo e fuori scala: attenderemo la fine lavori per uno sguardo più complessivo.

Municipio 2 – Una proposta per Loreto – 6,5

A distanza di pochi mesi dalla prima proposta presentata, ecco un’altra idea per piazzale Loreto. Gli studi milanesi LAD e Hypnos hanno pensato a un giardino sospeso nel cuore di una delle piazze più trafficate della città. La proposta, sicuramente visionaria, gioca su più livelli (compreso il mezzanino sottostante, destinata a bar e negozi) ma mantiene inalterata la funzione di scorrimento automobilistico: all’alba del 2020, forse, ci aspetteremmo qualcosa in più. Ma l’interesse per la zona aumenta.

Municipio 3 – Dieci anni di biblioteca – 7

Si festeggiano fino a domenica i dieci anni della biblioteca Valvassori Peroni, sita nell’omonima via di Lambrate in piena zona universitaria. Qualche numero della struttura: 50.000 libri, 10.000 documenti multimediali, 300 posti di lettura. E un auditorium, intitolato a Cerri, sempre più riferimento culturale del quartiere. La festa è aperta a bambini, adolescenti, giovani, adulti e anziani con mostre, letture, musica, laboratori e giochi. Altri dieci anni di questi.

Municipio 4 – Una data per le Case Bianche – 7

Dopo due anni di estenuante attesa, c’è una data per l’avvio dei lavori di manutenzione straordinaria delle Case Bianche di via Salomone. A darne conto Angelo Sala (presidente di Aler Milano) e Stefano Bolognini (assessore regionale alle Politiche abitative) nel corso di un incontro con gli inquilini. Si è in fase di verifica delle offerte, gara da aggiudicare entro luglio e partenza dei cantieri (ovviamente se tutto andrà bene) entro settembre. I lavori dureranno un anno e quattro mesi circa.

Municipio 5 – La riapertura del Ringhiera – 8

Tutti in campo per il teatro Ringhiera di via Boifava, nel cuore della Chiesa Rossa, chiuso dall’ottobre 2017 per problemi di staticità del palco. Il Comune di Milano e il Municipio 5 presenteranno i passi fatti fino a qui e i passi futuri da attuare per la riapertura dello spazio in una serata speciale il 29 marzo. Il progetto definitivo non sembra lontano: quel che si sa è che Fondazione Cariplo sarà della partita con un investimento. I residenti riavranno uno dei loro luoghi del cuore.

Municipio 6 – Quanti lavori alla Barona – 7,5

Santo Minniti, presidente del Municipio 6, ha aggiornato i cittadini circa i lavori di via Santander e dintorni. La zona vedrà infatti la realizzazione di alcune palazzine di terziario ma anche interventi di interesse pubblico come una nuova piazza, due piste ciclabili, la pedonalizzazione e riqualificazione di via Carlo Bo, il completamento di via Santander fino a piazza Bilbao e la riqualificazione di via Svevo che a breve sarà rifatta con modifiche per impedire la sosta di camper e furgoni.

Municipio 7 – Che ne sarà del Marchiondi? – 6

Da decenni l’ex istituto Marchiondi si presenta come uno scheletro di cemento abbandonato nella periferia di Baggio: la segnalazione arriva direttamente da Marco Bestetti, presidente del Municipio 7. Le questioni principali sono due: la chiusura dei varchi aperti lungo il perimetro per evitare future occupazioni e la rimozione del vincolo della Sovrintendenza che ostacola (o comunque rallenta) la riqualificazione di tutta l’area. Progetti concreti di recupero al momento non ci sono: si parte da zero.

Municipio 8 – L’operazione Green Popolare – 5,5

La consigliera regionale Carmela Rozza, questa volta in compagnia del presidente del Consiglio di Municipio 8 Fabio Galesi, prosegue il suo tour nelle case popolari periferiche della città. Questa volta siamo in via Emilio Bianchi, tra Villapizzone e Certosa, dove tra i palazzi Aler spicca una palazzina ristrutturata e incredibilmente sfitta da più di dieci anni. Ma ci sono anche belle notizie: l’operazione Green Popolare regalerà alcune piante ai condomini delle case popolari gestite da MM nel Municipio.

Municipio 9 – Progettazioni per il Bassi – 6,5

Invitati dal docente di Progettazione Architettonica del Politecnico Marco Biagi, gli studenti hanno immaginato il futuro dell’ex ospedale dei contagiosi (ultimo lazzaretto della città, nato per fronteggiare l’emergenza vaiolo) Agostino Bassi oggi abbandonato su viale Jenner. E le idee sono sorprendenti: auditorium, mercato coperto, palestra, aule, gallerie espositive o spazi coworking. Tutto in relazione allo scalo Farini poco lontano. Che sia un primo passo per un nuovo polo aperto all’intera città?

mitomorrow.it