Municipio 8
Municipio 8

Municipio 8, con un sorpasso all’ultima curva degno di Villeneuve su Arnoux, vince il platonico titolo invernale del FantaMunicipio.

Il merito? L’annuncio del futuro della seconda piramide in via di realizzazione a Porta Volta, che ospiterà il Museo Nazionale della Resistenza. I soldi ci sono, i tempi sono meno certi: resta però che Milano avrà un nuovo polo culturale e storico capace di coniugare al meglio passato e futuro (dato dall’elemento architettonico innovativo).

Storia che non sempre viene rispettata, come succede nei Municipi 1 e 2. In alcune vie del centro storico si preferisce l’asfalto alle pavimentazioni che hanno reso unica e affascinante Milano, in zona Stazione Centrale quel che resta di una villa quattrocentesca è sottoposto all’incuria del tempo.

—-

Municipio 1
Municipio 1

Rispettare il centro storico
Voto 6
Aggiornamenti sui cantieri per la riqualificazione di via Circo, piazza Massaia e via San Sisto alle Cinque Vie. Via Circo, spogliata dai sampietrini, attende da più di un mese di essere asfaltata. Piazza Massaia è tornata alla pavimentazione in pietra, così come via San Sisto. Via San Vito, anch’essa spogliata dai cubetti di porfido, attende l’asfaltatura definitiva. Qui è stato alzato uno striminzito marciapiede sul lato pari. Insomma, ci sembra un intervento da “una scarpa e una ciabatta”.

 

Municipio 2
Municipio 2

Municipio 2
Quel che resta della villa
Voto 5
Al Municipio 2 sopravvive quel che resta della Cascina Pozzobonelli, costruzione quattrocentesca a due passi dalla Stazione Centrale: l’originaria cappella della villa, con parte del portico che la collegava al palazzo. Gli affreschi della struttura, la cui architettura richiama i modi di Donato Bramante, sono molto deperiti e le erbacce la fanno da padrone. Ci auguriamo che qualcuno prima o poi finanzi un bel restauro del sito, che complice la posizione potrebbe tornare molto utile.

 

Municipio 3
Municipio 3

Municipio 3
Novità su via Bassini
Voto 5,5
Dopo lo stop al taglio di qualche giorno fa, è stata trovata una soluzione per via Bassini: 57 alberi salvati e trapiantati. Ma è un’operazione costosa (più di 250mila euro) e di difficile successo. La vicenda testimonia il modo in cui vengono affrontati i problemi a Milano, al di là di un ambientalismo a volte parziale. Il problema è a monte: Milano è leader nell’inquinamento. Con una Città Studi destinata a svuotarsi un po’, il Politecnico non poteva realizzare Chimica altrove?

 

Municipio 4
Municipio 4

La bocciofila come riparo
Voto 5,5
Nel bel parco Marinai d’Italia, oasi di sport e socialità per i cittadini del quartiere, c’è una frequentata bocciofila ostaggio perenne di senzatetto. Sopralluoghi e segnalazioni non sono servite a molto. La situazione va a svantaggio di tutti: senzatetto in primis, che dovrebbero essere accolti in strutture idonee e al caldo, ma anche per gli anziani che trovano al mattino lo spazio in pessime condizioni. La Locale ha proposto come soluzione la chiusura dell’intera area coperta: si valuterà anche in relazione al costo.

 

Municipio 5
Municipio 5

L’headquarter A2A in piazza Trento
Voto 7
Il progetto per il nuovo headquarter A2A in piazza Trento, dello studio Citterio-Viel, sta stuzzicando la fantasia di residenti e cittadini. Torre di 28 piani, altezza 145 metri, superficie totale di 37mila metri quadri: lavori conclusi entro il 2022 con 1.500 dipendenti radunati qui. L’area subirà una completa riqualificazione a breve, diventando il campus delle Olimpiadi 2026. E non è da escludere che possano sorgere altre torri nello Scalo: le volumetrie per un nuovo mini-cluster ci dovrebbero essere.

 

Municipio 6
Municipio 6

Prima pietra per CAP
Voto 8
Posata la prima pietra della nuova sede del Gruppo CAP, l’azienda pubblica dell’acqua della Città Metropolitana: si trova in via Rimini, a Famagosta. È un intervento di demolizione e ricostruzione, avrà una piazza pubblica e servizi aperti al quartiere ed è frutto di un concorso di progettazione (la forma ad arca e le fontane rappresentano il rapporto con l’acqua). Il quartiere è in fermento e questo progetto riqualificherà l’intera area tra la stazione di Romolo e la cascina Moncucco.

 

Municipio 7
Municipio 7

Municipio 7
Progetto pilota anti-barriere
Voto 7
Ci sono novità per l’istituto Rosa Luxemburg del quartiere Olmi, di cui a più riprese (anche) il presidente Bestetti aveva segnalato le barriere architettoniche. La storia è di lunga data, ma pare che nel 2020 partirà finalmente il cantiere per realizzare la passerella (anche se manca ancora qualche passaggio burocratico). Il costo totale, tra i 20 e i 26mila euro, è stato coperto grazie alle vendite di panettoni, uno spettacolo ed iniziative su territorio e Città Metropolitana.

 

Municipio 8 campione d'inverno
Municipio 8 campione d’inverno

Municipio 8
Il Museo della Resistenza
Voto 9
A Milano sorgerà il Museo Nazionale della Resistenza. Dove? In piazzale Baiamonti, all’interno del secondo edificio Feltrinelli in costruzione in Porta Volta. È già previsto un finanziamento di 15 milioni di euro, che vanno ad aggiungersi ai 2,5 già previsti. Accolto l’appello per una sede più ampia rispetto alla Casa della Memoria all’Isola. 2.500 metri quadri, tempi di realizzazione ancora incerti: si tratta comunque di un progetto meraviglioso, battezzato anche dalla senatrice a vita Liliana Segre.

 

Municipio 9
Municipio 9

Municipio 9
Si depavimenta viale Suzzani
Voto 8
Milano celebra la giornata mondiale del suolo indetta dalle Nazioni Unite depavimentando uno spazio stradale di viale Suzzani in zona Niguarda. Già partiti i lavori per l’ampio spartitraffico da sempre lastricato d’asfalto, che nelle prossime settimane diventerà una splendida aiuola fiorita all’ingresso del Parco Nord: in tutto si tratta di 900 metri quadri. E non sarà un intervento isolato: per il 2020 si sta lavorando a un piano diffuso con gli assessorati a Mobilità e Lavori Pubblici.