musica a milano
musica a milano

Nelle scorse settimane avevamo parlato del progetto di portare una nuova sede/campus del Conservatorio in una zona periferica come Rogoredo: questa settimana torniamo a parlare di musica a Milano, da sempre strumento di integrazione sociale e di valorizzazione culturale.

Questa la scommessa di Lambrate, che con la sua Giovane Orchestra andrà alla ricerca di ragazzini a partire dagli undici anni. Opposta la situazione dell’associazione Musicopoli, attiva da tanti anni al Gratosoglio e ormai alla ricerca di una nuova sede a causa dei lavori (imprescindibili) previsti a breve all’interno dello stabile. Speriamo che il Comune riesca a trovare una soluzione soddisfacente per questa preziosa realtà di zona.

Municipio 1 – Vibrazioni al Castello – Voto 5
Una lettera, inviata dal direttore del Castello Sforzesco Claudio Salsi al Comune, documenta l’aumento preoccupante di vibrazioni provocate dal passaggio della metropolitana. L’area a rischio è quella compresa tra la Torre del Filarete e la porta di Santo Spirito (lato Cadorna). Si richiede dunque che vengano attivati con urgenza controlli per verificare e quantificare con precisione i livelli di vibrazioni e rumorosità. E per scongiurare danni a un monumento che ha circa 600 anni.

Municipio 2 – Nuova piazza aperta a NoLo – Voto 8
La nuova piazza aperta sarà in zona NoLo, a pochi passi dall’altra zona 30 di via Rovereto: parliamo dell’incrocio tra le vie Venini, Spoleto e Martiri Oscuri. L’obiettivo è trasformare quest’area, dallo spazio carrabile eccessivamente ampio e pericoloso per tutti i bambini della scuola adiacente, in uno spazio pedonale e vivibile. Negli scorsi giorni si è tenuto un incontro pubblico: molti (e favorevoli all’iniziativa) i cittadini presenti. L’obiettivo è trasformarla già a settembre.

Municipio 3 – A Lambrate musica per i giovani – Voto 7,5
Musica per favorire l’integrazione di bambini e ragazzi: è la scommessa di Lambrate, frutto della collaborazione tra il Municipio e la scuola Steiner di via Pini. La Giovane Orchestra di Lambrate (GOL) può diventare un punto di riferimento per le nuove generazioni del quartiere: è aperta a tutti i ragazzi a partire dagli 11 anni. A settembre le audizioni per la formazione dell’orchestra (con partecipazione gratuita, a eccezione di una quota annua di 50 euro). Contatti: gol@liberascuola-rudolfsteiner.it.

Municipio 4 – I primi risultati per Rogoredo – Voto 7
Il progetto Rogoredo sta funzionando: in questi mesi a 9.000 persone è stata data un’alternativa alla morte. Sì: 9.000 persone sono state agganciate dall’incubo del boschetto e avviate a un lento, ma inevitabile, percorso di recupero. Il progetto, fortemente voluto dal Municipio, ha visto la fattiva collaborazione di Comune e Regione. Si tratta di un piccolo risultato, se commisurato alle effettive necessità di un dramma come questo, ma che riportiamo con grande piacere. Avanti così.

Municipio 5 – Dove studiò anche Mahmood – Voto 5,5
Al civico 17 di via Boifava, tra la Chiesa Rossa e il Gratosoglio, nello stesso immobile comunale convivevano Cam, Anagrafe, Servizi Sociali e realtà culturali come il teatro Ringhiera e l’associazione Musicopoli. Parliamo al passato perché lo stabile presenta ingenti problemi strutturali e dovrà essere riqualificato da ottobre: così, dopo la dipartita del Ringhiera, toccherà a Musicopoli (dove ha studiato anche Mahmood) trovare una sistemazione alternativa. All’orizzonte, per ora, nessuna soluzione.

Municipio 6 – Sull’Aler in via Giambellino – Voto 6
Come anticipato la scorsa settimana, i lavori in via Giambellino (il primo lotto) proseguiranno un anno e regaleranno la sistemazione del parterre del tram 14 (con posa di alberi, attualmente assenti) e la riqualificazione dei marciapiedi. Il progetto europeo Smart It introdurrà sempre nella via rete wi-fi, cestini intelligenti e telecamere di ultima generazione. Nel frattempo è bloccata la situazione della parte Aler del quartiere: del progetto lanciato nel 2015 è stato fatto poco o nulla.

Municipio 7 – Dopo Abbiati, c’è Gigante – Voto 7,5
Dopo il progetto (riuscito) in via Abbiati, un’altra via del quartiere popolare a ridosso di San Siro sarà interessata da lavori di rigenerazione: via Gigante. L’iniziativa, avviata dal Politecnico e approvata dal Comune, prevede la posa di dissuasori di sosta all’incrocio con via Abbiati, la realizzazione di nuovo verde sotto gli alberi e di una pedana di legno di fronte alla sede di Off Campus, e ancora rastrelliere, marciapiedi colorati e panchine. Fino a dicembre 2021, salvo rinnovo.

Municipio 8 – Una scuola… rinnovata – Voto 7
Ne abbiamo già parlato ieri: la scuola secondaria di primo grado di via Pizzigoni è oggetto, assieme all’istituto comprensivo di via Scialoia (Municipio 9), di un concorso internazionale per la progettazione degli spazi interni ed esterni. I partecipanti dovranno tenere conto del percorso di partecipazione già fatto dal Comune con bambini, insegnanti, familiari, personale scolastico e associazioni. Villapizzone potrebbe avere così una nuova scuola, con nuovo verde e servizi a disposizione di tutti i residenti del quartiere.

Municipio 9 – Come sarà via Capelli – Voto 7,5
I lavori sono cominciati da qualche settimana, ma finalmente è stato diffuso un rendering di come apparirà via Capelli (la rampa pedonale che collega corso Como a piazza Gae Aulenti) al termine dei lavori promossi dallo stilista Renzo Rosso. Fioriere, panchine e luci tra le piante per un’atmosfera più rilassante e aggregativa: questo, negli intenti, il piano. Che garantirà un accesso meno complicato ai negozi dell’area, precedentemente separati dal percorso centrale con ringhiere.


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/