asina luna
asina luna

Ne I monti di Mola Fabrizio De André cantava l’amore di un pastore per la sua asina dal mantello chiaro: l’Asina luna. Riccardo Succi, che del cantautore genovese è un amante tanto da aver pubblicato il saggio Laudate hominem. Uno studio «sacrilego» su La buona novella, non ha avuto dubbi quando si è trattato di scegliere il nome per quell’angolo di mondo dove, ogni sera, mette in pratica, per sé e soprattutto per i clienti del suo ristorante, il suo amore per il grill e la carne.

Folgorato prima dallo sguardo di Tiziana – figlia del signor Gino, oste pugliese con trattoria a Peschiera, che oggi è sua moglie – e poi dalla grigia che coccola ogni sera, Riccardo ha messo nel cassetto la sua laurea in scienze politiche per dedicarsi all’Asina Luna. Siamo a Peschiera Borromeo, in via della Resistenza 23.

Qui, tra capannoni industriali, c’è il locale che non t’aspetti. Un ambiente elegante con tavoli ricavati da legno di teak riciclato di vecchie imbarcazioni da pesca, olio rigorosamente extra vergine su ogni tavola, grill alimentato con carbone vegetale di marabù cubano prodotto con rami e tronchi che vengono tagliati perché invasivi.

E poi c’è la carne che, all’Asina Luna, è sempre ottima. In vetrina, davanti la piccola griglia di Riccardo («Ma fra poco – ci racconta – ristrutturo quest’angolo e ne metto una più grande») occhieggiano t-bone black angus del Nebraska, fiorentine di fassona piemontese della macelleria Oberto, di scottone galiziane, di scottone bavaresi frollate 80 giorni nel grasso nobile del vitello e di scottone prussiana frollata 60 giorni con il metodo Dry Aged.

A queste carni giovani, le scottone non superano i 16 mesi di età, da qualche tempo Succi ha affiancato quella di vacca vecchia dei pugliesi Fratelli Varvara. La cottura è da manuale e il servizio di Tiziana – medico mancato (ha detto addio agli studi a due esami dalla laurea) moglie e sommelier di Asina – impeccabile. Il signature è il filetto “Elcano” preparato con scottona, pepe di Sichuan e olio di sesamo nero.

Riccardo e Tiziana, inoltre, hanno pensato anche a chi non ama la carne. La carta del ristorante è completa con piatti di pesce, primi e una selezione di antipasti tra cui un ottimo pata negra con 36 mesi di stagionatura e una degustazione di Wagyu di Kioto con disciplinare “Miyabi” e una marezzatura da urlo.

Asina Luna

Via della resistenza, 23

Peschiera Borromeo (Mi)

Aperto dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 22.00, tutti giorni tranne la domenica e il sabato a pranzo

Info: 02.55.30.02.05


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/