19.4 C
Milano
26. 09. 2021 07:44

Cioccolato, che passione: domani si celebra la giornata mondiale

Milano seconda solo a Roma per ordini a domicilio di cibi a base cacao

Più letti

Protagonista di una delle scene memorabili della storia del cinema, quella sulla panchina di Forrest Gump, il cioccolato è parte della cultura popolare e presente nei film più amati della storia.

Non a caso, perché il cioccolato, o cacao nella sua forma grezza, è sinonimo di felicità e di coccola verso se stessi, anche a domicilio. La conferma arriva da Just Eat, leader mondiale nel mercato della consegna di cibo a domicilio e top player assoluto fuori dalla Cina.

Per celebrare la Giornata Mondiale del Cioccolato di domani, mercoledì 7 luglio, è stato analizzato l’andamento dei consumi di cioccolato nell’ultimo anno: oltre 15.000 chilogrammi ordinati a domicilio nel 2020, con una crescita del 35% rispetto all’anno precedente. Nei primi mesi del 2021, sono già stati ordinati oltre 9.000 chili di cioccolato, mostrando un trend in crescita anche per quest’anno.

Consumi di cioccolato: ecco le tendenze

Analizzando quanto emerso dall’Osservatorio, sembra che gli italiani tendano a prediligere i grandi classici al cioccolato, come il soufflè, che registra una crescita del +127%, i brownie (+94%), i waffle (+6%) e la cheesecake in versione classica (+31%).

Tra i piatti con maggiore crescita nell’ultimo anno troviamo anche il cannolo siciliano (+28%), la panna cotta (+35%) e il tiramisù (+42%), che insieme a cornetto, millefoglie e profiteroles confermano la passione degli italiani per piatti tipici del Bel Paese, mentre la New York Cheesecake (+100%), insieme ai pancake (+57%) e al gelato fritto (+15%) rappresentano i nuovi food trend dalle influenze oltreoceano, così come per gli austriaci krapfen, i churros di ispirazione latina e gli amati mochi giapponesi.

Tra i piatti ordinati spiccano anche pietanze salate arricchite da una sorprendente nota di cioccolato, come la pizza, i ravioli al cioccolato guarniti con tofu e funghi, gli arancini con stracotto di cinghiale al vino rosso e cacao in polvere, e addirittura gli hamburger serviti con grue di cacao.

Quando si mangia più cioccolato?

Il periodo invernale è quello con più ordini, con i mesi di novembre e dicembre 2020, ma la passione per il cioccolato si è fatta sentire anche nei primi mesi del 2021 con gennaio, febbraio e marzo.

L’ordine più voluminoso è stato registrato a Cusano Milanino il 18 dicembre, con ben 13 piatti al cioccolato contenente graffe, bomboloni e cornetti. Tra i giorni preferiti della settimana per ordinare spicca il weekend, con il sabato in testa.

Se si guarda alle città che più ordinano maggiormente il cosiddetto “cibo degli dei”, capace di rilasciare endorfine e considerato un afrodisiaco, Roma è regina indiscussa della classifica. A ruota c’è Milano con ben 1.240 chili ordinati e una crescita dell’8% guidata a sorpresa dal panzerotto alla nocciola.

Donne sempre più golose

Rispetto all’anno precedente, le donne sembrano aver riscoperto il piacere derivante dall’assunzione di cioccolato, portando a un maggiore distacco con gli uomini come dimostrato dal 55% contro 45%.

Andando invece a indagare per fasce di età, scopriamo che, in linea con le tendenze evidenziate sugli utenti della piattaforma, il cioccolato viene prediletto soprattutto da chi ha 25-34 anni (41%), cui fa seguito il range 35-44 anni con il 24%, quello 18-24 anni con il 18% e infine il 45-55 anni con l’11%.

 

 

In breve

Giornate Europee del Patrimonio, a Milano al Cenacolo con un solo euro

Oggi e domenica tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata...