Cusano chiusa di domenica

Isola pedonale permanente, per tutte le domeniche, fino al 29 novembre

cusano milanino
cusano milanino

Il problema dell’inquinamento non riguarda solo Milano.

 

Alcuni sindaci dell’hinterland non hanno aderito al blocco del traffico del 2 febbraio in polemica con il provvedimento di Palazzo Marino. Altri paesi stanno invece adottando misure restrittive per la circolazione delle auto.

Il Comune di Cusano Milanino, guidato dalla sindaca Valeria Lesma (eletta nel 2019 e sostenuta da una coalizione di centro-destra), ha deciso di istituire un’isola pedonale tutte le domeniche fino al 29 novembre 2020.

Sarà quindi vietata la circolazione di tutti i veicoli a motore lungo viale Matteotti, dall’intersezione con via Sondrio all’incrocio con via Zucchi. Una restrizione che però sarà valida solo al pomeriggio, dalle 14.30 alle 19.00. In quell’arco di tempo alcune strade diventeranno a doppio senso: via Lecco (da piazza Allende allo stesso viale Matteotti), via Sauro (a partire dall’incrocio con via Pieroni) e in via Marcellino da Cusano. Per impedire la circolazione nella zona dell’isola pedonale saranno poste barriere protettive in tutte le vie limitrofe.

Le deroghe.

Il provvedimento non varrà o sarà modificato nella domenica di Pasqua o in caso di blocco totale della circolazione e nelle domeniche di agosto. I residenti nelle vie chiuse potranno circolare regolarmente, così come accompagnatori e persone con difficoltà di deambulazione, muniti del relativo contrassegno.

La deroga vale naturalmente anche per le Forze dell’ordine, le Forze Armate, le ambulanze, i vigili del fuoco e della polizia locale di Cusano Milanino. Negli anni scorsi l’ex la giunta di centro-sinistra del sindaco Lorenzo Galani, sempre alla domenica, aveva già istituito l’isola pedonale in viale Matteotti, con orari che sono variati nel tempo, arrivando anche al blocco di dodici ore.

cusano milanino
cusano milanino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here