Fabbri
Fabbri

Da circa due anni la scuola primaria Fabbri di viale Zara 96 è tormentata dalle infiltrazioni. L’aula di inglese è inagibile dallo scorso maggio perché sono caduti i pannelli del controssoffitto. E con il maltempo di due settimane fa si sono allagate la palestra e la mensa.

 

«Succede ogni volta che piove – spiega Michela Catenaccio, mamma di un bambino di seconda – Ogni mattina le bidelle vanno a raccogliere secchiate d’acqua in refettorio per consentire ai piccoli di pranzare». La settimana scorsa i genitori hanno raccolto 450 firme e inviate una lettera all’assessore all’educazione Laura Galimberti e al presidente del Municipio 2 Samuele Piscina, chiedendo interventi risolutivi. «Non voglio vivere con la paura che a mio figlio cada il soffitto in testa mentre si trova a scuola”, ha proseguito la mamma. “Inoltre, nonostante ci siano a disposizione spazi molto belli all’aperto per fare giocare i bambini, spesso i giardini sono inagibili per mancanza di manutenzione. In particolare, sono pieni di buche».

Raffaella Crema, presidente dell’Associazione Genitori, aggiunge: «Per fortuna la preside fresca di nomina Ornella Trimarchi è molto attenta alla questione sicurezza e ha preso in mano con decisione la situazione. La settimana scorsa sono arrivati i tecnici del Comune e gli operai della società appaltatrice MM, ma non conosciamo i dettagli sugli interventi eseguiti. Il problema è la mancanza di una manutenzione programmata che garantisca lo scolo delle acque. Così, con il passare del tempo, le infiltrazioni si aggravano. A noi genitori, per essere sereni, basterebbe sapere che il Comune presenti alla dirigenza scolastica un piano di interventi tarato sulle effettive necessità della scuola e non limitato alle emergenze».


www.mitomorrow.it