29.8 C
Milano
17. 06. 2021 21:28

Ex discoteca Karma, il Comune lancia un bando per riqualificarla

Un bando per riqualificare il vecchio "Parco delle Rose"

Più letti

Garantire un nuovo futuro, con funzioni di interesse pubblico, all’ex discoteca Karma a Porto di Mare. È la finalità del bando pubblico con cui l’Amministrazione offre in concessione in diritto di superficie per 90 anni l’immobile di via Fabio Massimo 36, fino al 2017 adibito a discoteca. In seguito alla revoca delle licenze di pubblico spettacolo, il complesso, conosciuto anche come “Parco delle Rose”, è stato dismesso ed è entrato nella disponibilità del Comune di Milano a seguito di una lunga e complessa vicenda giudiziaria.

Ex discoteca Karma, Maran: «Rigeneriamo questa parte di Milano»

«Questo immobile si trova un quadrante della città che sta cambiando profondamente – dichiara l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran -. A poca distanza c’è il Parco di Porto di Mare, che sta rinascendo grazie alla collaborazione con Italia Nostra, il quartiere Corvetto, dove oltre alla nuova sede del Comune stiamo riqualificando lo spazio pubblico, da piazza Ferrara a piazza Angilberto II, Santa Giulia e Porta Romana, i quartieri delle Olimpiadi, il nuovo campus del Conservatorio a Rogoredo. Siamo fiduciosi che anche l’ex Karma potrà contribuire alla rigenerazione di questa parte di Milano».

L’offerente dovrà presentare un progetto di recupero, riqualificazione e manutenzione dell’ex discoteca prevedendo l’insediamento di funzioni di interesse pubblico come spazi socio-culturali e creativi, teatri e auditorium e locali per lo spettacolo, laboratori e spazi per l’innovazione, incubatori di imprese, centri polivalenti e centri sportivi.

Accanto a queste funzioni sarà possibile insediare attività private purché siano anch’esse qualificanti e necessarie per generare reddito al fine di garantire la sostenibilità economica del recupero e della manutenzione dell’immobile. La proposta non potrà prevedere l’insediamento di discoteche e sale da ballo.

Il diritto di superficie sarà concesso con sottoscrizione di apposita convenzione con il Comune di Milano. Il termine di presentazione delle candidature è fissato per il 10 giugno 2021

In breve

SwappaMi, a Milano il negozio in cui si paga con il baratto

A Milano nasce SwappaMi ed è un pò come fare un salto in un mondo antico: niente più soldi...