19.4 C
Milano
26. 09. 2021 08:18

Milano, cambia il piano di rigenerazione del Rubattino: il parco della Lambretta raddoppia

Dopo un percorso di ascolto e confronto con il Municipio 3 e le associazioni di quartiere, il Comune ha deciso di apportare delle modifiche al progetto di riqualificazione del Rubattino

Più letti

Ripensare la vocazione pubblica della Grande Funzione Urbana Rubattino accogliendo le richieste pervenute dal territorio e rendendo l’area ancora più verde con l’ampliamento del Parco della Lambretta. Con questo obiettivo l’Amministrazione ha approvato l’atto di modifica e integrazione delle Linee di Indirizzo sulla base di cui lo scorso giugno il Comune di Milano ha stipulato una Convenzione Quadro con Rubattino 87 S.r.L., proprietaria di parte dell’area per l’attuazione della GFU “Rubattino”.

Come cambia il progetto del Rubattino?

Nel progetto originale era prevista la realizzazione di un deposito per i bus elettrici, ma il Comune dopo essersi confrontato con il Municipio 3 e le associazioni di quartiere ha deciso di apportare delle modifiche al progetto iniziale.

Al posto del deposito verrà quindi realizzata una grande area destinata a verde e attrezzature pubbliche di circa 70mila metri quadrato, caratterizzata dalla presenza di strutture di pregio architettonico e valore culturale, come ad esempio il Palazzo di Cristallo, in continuità con l’esistente Parco della Lambretta, che raddoppierà così di fatto la sua estensione.

Le modifiche riguarderanno anche i Laboratori del Teatro alla Scala di Milano, per la cui progettazione verrà indetto un concorso internazionale, e saranno realizzati in parte, come già previsto, a nord di via Caduti di Marcinelle, in parte a est dell’insediamento INNSE, dove si sarebbe dovuto realizzare il deposito ATM.

«Il percorso di ascolto del territorio con il prezioso contributo del Municipio 3 è stato fondamentale per definire al meglio le funzioni urbane che daranno la spinta alla rigenerazione del Rubattino – dichiara l’assessore all’Urbanistica e Verde Pierfrancesco Maran -. Ora finalmente c’è un piano di valorizzazione, che, a partire dall’insediamento dei Laboratori della Scala, darà nuova linfa vitale a una parte di città che da lungo tempo aspetta una svolta».

In breve

Giornate Europee del Patrimonio, a Milano al Cenacolo con un solo euro

Oggi e domenica tornano le GEP – Giornate Europee del Patrimonio (European Heritage Days), la più estesa e partecipata...