Si intitola In the name of Africa. E sarà l’evento di pixel art più grande al mondo. Succederà domani in piazza Duomo, dove saranno posizionati diecimila piatti bianchi vuoti, con l’obiettivo di ricordare, nella Giornata mondiale dell’alimentazione, che 840 milioni di persone soffrono la fame. Una volta girati dai presenti in piazza, i piatti ritrarranno il volto di una donna africana disegnato da Altan, il famoso vignettista. Non solo. Con una donazione di 5 euro, le persone potranno poggiare sui piatti dei palloncini rossi, a forma di cuore: i proventi sosterranno progetti a favore delle donne del Mozambico, per la produzione di tuberi, legumi e latte per dare cibo proteico ai bambini.

L’ORGANIZZAZIONE • Quest’anno, infatti, CEFA Onlus, che organizza l’evento, ha scelto di celebrare le donne delle comunità contadine, in particolare della città di Beira in Mozambico, vero motore dello sviluppo in ambito rurale e che reinvestono fino al 90% dei loro guadagni in cibo, cure e istruzione per i propri figli. In occasione di In the name of Africa sarà anche possibile acquistare alcune tovagliette disegnate da Altan e visitare uno spazio di intrattenimento educativo organizzato dal Club delle donne dell’ortofrutta, in collaborazione con Gullino group, con ortaggi e frutta per sensibilizzare i bambini e le famiglie presenti sull’importanza del cibo buono e sano. In piazza Duomo sarà presente anche la scuola Penny Wirton di Milano che ha come scopo l’insegnamento gratuito dell’italiano ai migranti, basata sull’opera di tanti volontari che mettono a disposizione il loro tempo e le loro competenze.

LA STORIA • Da 45 anni CEFA Onlus lavora per vincere fame e povertà. Aiuta le comunità più povere del mondo a raggiungere l’autosufficienza alimentare e il rispetto dei diritti fondamentali (istruzione, lavoro salute, parità di genere, libertà di espressione). L’obiettivo è lo sviluppo sostenibile, cioè la capacità di mettere in atto iniziative per lo sviluppo di un territorio, stimolando la partecipazione delle popolazioni locali affinché siano esse stesse protagoniste del loro cambiamento. Per ulteriori info cefaonlus.it.

L’AGENDA DELLA GIORNATA

6.00 Inizio posizionamento dei piatti
10.15 I diecimila piatti vuoti formeranno l’Africa
10.45 Si formerà il profilo di una donna africana
11.00 Saluti delle autorità; riempimento dei piatti per animare il volto della donna
11.30 Sfilata di modelle africane
18.00 Conclusione