7.6 C
Milano
25. 04. 2024 03:01

Superlab: a Milano rinasce l’ex Breda Siderurgica

Un intervento che ha saputo coniugare rispetto per la storia industriale del luogo con l'innovazione architettonica e tecnologica

Più letti

Nel cuore pulsante di Milano, all’indirizzo Viale Sarca 336, sorge Superlab, una struttura innovativa che si distingue per il suo design unico e le sue caratteristiche sostenibili. Questo edificio, noto come il primo “grattacielo orizzontale” della città, rappresenta un nuovo capitolo nella storia architettonica e ambientale di Milano, offrendo uno sguardo affascinante sul futuro dell’urbanistica e della sostenibilità.

Superlab, l’innovazione si incontra con la storia

Superlab si estende su una superficie di 6.500 mq, distribuiti su tre piani, e si caratterizza per la sua lunghezza di 100 metri. Questo progetto è frutto della riqualificazione degli ex uffici della Breda Siderurgica, un intervento che ha saputo coniugare rispetto per la storia industriale del luogo con l’innovazione architettonica e tecnologica. La struttura, progettata dallo studio torinese Balance Architettura, mantiene l’anima industriale dell’edificio originale, valorizzandola attraverso un uso sapiente di acciaio, vetro e gomma riciclabile trasparente.

Un edificio carbon-zero e leed gold certificato

L’attenzione alla sostenibilità ambientale è un pilastro fondamentale del Superlab, che si distingue come edificio Carbon Zero e ha ottenuto la certificazione LEED Gold. Questo riconoscimento premia l’efficienza energetica dell’edificio, la qualità ambientale degli interni e l’uso di risorse e materiali sostenibili. Tra le caratteristiche più innovative ci sono il tetto verde, il sistema di recupero dell’acqua piovana e l’uso esclusivo di fonti rinnovabili per l’alimentazione energetica.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Un hub per l’innovazione e la collaborazione

Superlab non è solo un capolavoro di design e sostenibilità; è anche un centro per l’innovazione e la collaborazione. Con spazi adattabili e reconfigurabili, l’edificio è progettato per promuovere un nuovo concetto di flusso e gestione interna, incentrato sulla libertà e sul talento dei suoi occupanti. La struttura offre anche aree comuni come un lounge bar, una terrazza verde comune con padiglione trasparente e sale per riunioni, tutti pensati per favorire la collaborazione e il benessere.

La nuova icona del distretto Bicocca

Il Superlab non è solo un edificio; è una dichiarazione d’intenti, un simbolo della trasformazione di Milano in una città del futuro. Situato nel dinamico distretto Bicocca, un’area già nota per la sua vocazione all’innovazione e al progresso, rappresenta l’ideale connubio tra passato industriale e futuro sostenibile. La sua posizione strategica, ben collegata sia con i trasporti pubblici sia con le principali arterie stradali, insieme alla vicinanza con università e centri culturali, ne fanno un luogo privilegiato per aziende e professionisti che guardano al futuro.

Conclusioni

Superlab è più di un edificio; è un modello per il futuro dell’architettura sostenibile e dell’innovazione urbana. Con la sua struttura unica, il suo impegno per la sostenibilità e il suo ruolo di catalizzatore per la collaborazione e la creatività, Superlab si posiziona al centro della rivoluzione urbana di Milano, offrendo uno spazio senza precedenti per le aziende e i professionisti che vogliono essere protagonisti del futuro.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...