23.4 C
Milano
22. 06. 2021 01:38

Movida alert, tra cucina sabauda e cocktail velenosi

I posti in cui gustare le migliori prelibatezze di Milano

Più letti

Con il ritorno in zona gialla è possibile tornare ad accomodarsi ai tavoli dei migliori ristoranti milanesi, anche se per il momento solo all’esterno. Ecco allora dove trovare le migliori prelibatezze di Milano.

IMPRONTA SABAUDA

CANTINA PIEMONTESE • In un dehors appena ristrutturato il ristorante storico Cantina Piemontese ha riaperto a pranzo e a cena. La carta è d’impronta sabauda, ma non viene dimenticata la cucina regionale lombarda con il risotto alla milanese o i tortelli di zucca mantovani con olio alla nocciola e parmigiano o un piatto internazionale come le lumache alla bourguignonne. Di valore la cantina con 400 etichette.

  • Via Laghetto 2, Milano
  • M1 San Babila
  • 039.02.78.46.18
  • cantinapiemontese@gmail.com
  • @cantina_piemontese

DALLA COLAZIONE A CENA

CHATEAU DUFAN • Caffetteria, gelateria e il bubble tea di origine taiwanese preparato in tante delle sue tante varianti sono il must di Chateau Dufan, ristorante di cucina cinese nel cuore di Chinatown. Nell’ampio dehors che può accogliere fino a 100 persone, a partire dalle 12.00 si può scegliere tra i piatti della tradizione cinese, ramen e dim sum reinterpretati in chiave contemporanea.

  • Via Sarpi 2, Milano
  • M5 Monumentale
  • Tel. 02.34.53.41.13
  • chateaudufan@gmail.com
  • @chateaudufan

TRE NUOVI MENU AL MANDARIN

SETA • La Via del Seta, L’Orto Verticale e il nuovo Una Finestra sull’Estate sono i tre menu degustazione proposti dallo chef Antonio Guida per la riapertura del bistellato Seta nella corte interna del Mandarin Oriental Milano. Il primo è un percorso di sette portate con i piatti simbolo dello chef come il Riso in cagnone con polvere di lampone e crema di verdure; il secondo è interamente vegetariano mentre il nuovo Una Finestra sull’Estate è dedicato alla primavera e alla rinascita.

  • Via Andegari 9, Milano
  • Da martedi a sabato dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.00 alle 22.30
  • 02.87.31.88.97
  • setarestaurant@mohg.com
  • @mo_milan

COME UN “VELENO”

NOTTINGHAM FOREST • Tra gli ingredienti per comporre il proprio drink dalla carta del Nottingham c’è il “Fiore del curaro”, ispirato ad un potente veleno, ma riconoscimento per il libero consumo e utilizzato per accentuare una sensazione frizzante. Il cocktail può essere in stile martini cocktail con un distillato a scelta, medio/leggermente amarognolo con una punta mediamente alcolica oppure dolce e leggero, abbinato a frutta tropicale e poco alcol. E c’è anche una versione analcolica.

  • Viale Piave 1, Milano
  • M1 Porta Venezia
  • Tutti i giorni, dalle 18.00 alle 22.00
  • nottingham-forest.com
  • @dariocomini

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...