5.8 C
Milano
07. 02. 2023 15:32

Un’altra artista russa lascia la Scala: «Obbligarci a schierarci contro la nostra “casa” non è giusto»

Una nuova defezione tra le file della Scala: la soprano russa Anna Netrebko dà forfait. Una scelta dettata dal caso Gergiev?

Più letti

Il caso Gergiev si riflette sul mondo della musica classica e porta a nuove defezioni alla Scala di Milano. La soprano russa Anna Netrebko ha comunicato che non prenderà parte agli spettacoli su Adriana Lecouvreur di Cilea, in calendario a partire dal prossimo 9 marzo.

La scelta di Anna Netrebko: solidarietà con Gergiev?

La soprano non ha motivato pubblicamente la sua scelta con il caso Gergiev, il direttore d’orchestra “cacciato” dalla Scala per le sue posizioni filo-Putin. Tuttavia, le strade sembrano portare proprio lì. L’artista si è limitata a scrivere sui social un lapidario: «Sto bene, ma non vengo».

valery gergiev anna netrebko

Qualche giorno prima, sempre sui social, si era schierata in maniera celata contro l’estromissione di Gergiev dalla direzione della “Dama di Picche”. «Obbligare gli artisti, o qualsiasi figura pubblica, a dare voce alle proprie opinioni politiche per denunciare la propria “casa” non è giusto – aveva scritto Anna Netrebko -. Questa dovrebbe essere una scelta libera. Come molti miei colleghi  io non sono un politico, non sono esperta in politica. Io sono un’artista e il mio obiettivo è unire le persone oltre le divisioni politiche».

 

In breve

FantaMunicipio #19: progetti per una “movida responsabile” nei quartieri

Il progetto Movida Responsabile gestito da Ala Milano Onlus ha interessato con un questionario duemila giovani sul consumo di...