3.8 C
Milano
10. 12. 2022 03:05

Calci e pugni: bimba di appena 8 mesi in gravissime condizioni in ospedale

Fermato il compagno della madre, che ha confessato

Più letti

Calci e pugni a una bimba di 8 mesi che finisce in ospedale. La Procura di Pavia, che indaga per tentato omicidio, ha fermato il compagno della madre. A quanto si apprende l’uomo avrebbe ammesso le sue responsabilità. Le indagini sono scattate con l’allerta dell’ospedale di Pavia dopo che i medici hanno esaminato le condizioni della bimba che si trova ora ricoverata in gravissime condizioni all’ospedale di Bergamo. Il fatto sarebbe avvenuto in un condominio di via Colombo a Casarile, nel milanese. L’uomo accusato delle violenze sulla piccola è attualmente in stato di fermo ed avrebbe già ammesso le sue responsabilità davanti agli investigatori. 

carabinieri sicurezza a

A lanciare l’allarme la nonna della bimba 

A chiamare i soccorsi è stata la nonna. La bimba è stata trasportata al Policlinico San Matteo di Pavia. I familiari hanno spiegato ai sanitari che la neonata era caduta dal seggiolone, procurandosi così le ferite. I medici però, osservando sul corpicino della bambina numerose ecchimosi e lividi, non hanno creduto a questa versione ed hanno avvisato i carabinieri. Considerata la gravità delle sue condizioni, la piccola è stata successivamente trasferita a Bergamo. La Procura di Pavia continua gli accertamenti per far luce sull’episodio e appurare altre eventuali responsabilità oltre a quelle del patrigno.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...