21.5 C
Milano
25. 06. 2024 15:16

La Champions League è del Manchester City: Rodri batte l’Inter in finale

Un gol nella ripresa del centrocampista spagnolo condanna i nerazzurri. Traversa per Dimarco, Ederson salva su Lukaku e Gosens

Più letti

Tredici anni dopo il Triplete dell’Inter nel 2010, a fare la stessa impresa è il Manchester City. Battendo i nerazzurri, nell’ultimo atto allo stadio Ataturk di Istanbul, dove una rete di Rodri al 68′ lancia in paradiso i tifosi in maglia celeste. Pep Guardiola ce l’ha fatta, è tornato a vincere una Champions League e a mettere insieme i tre principali trofei in una stagione (campionato e coppa nazionale oltre al titolo di campioni d’Europa) come aveva fatto al Barcellona.

City-Inter, sconfitti con orgoglio

L’Inter esce sconfitta, ma con orgoglio. Superata da un avversario più forte, che ha avuto la pazienza di aspettare il momento giusto, ha mancato alcune occasioni e come spesso succede ai vincitori ha potuto godere di un pizzico di fortuna. La traversa colpita da Dimarco un minuto dopo il vantaggio siglato dal centrocampista spagnolo, due parate di Ederson su Lukaku (più colpevole il belga che bravo l’estremo difensore) e Gosens, la seconda un attimo prima del triplice fischio, sono circostanze che sottolineano quanto la formazione di Inzaghi se la sia giocata fino alla fine.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

City-Inter, c’è comunque delusione

Purtroppo per il tecnico piacentino, gli episodi sono girati a favore degli avversari. Ma non è una Caporetto e la stagione si chiude ancora con due trofei vinti, Coppa Italia e Supercoppa Italiana, come un anno fa. Non può che esserci delusione dopo un’opportunità che corre via, in una partita di questa importanza. L’analisi a mente lucida, però, dovrà chiudersi con più considerazioni positive che negative.

In breve

FantaMunicipio #36: l’eterno movimento dei progetti che riscrivono la città

Questa settimana facciamo il punto su tanti progetti che, in piccolo o in grande, si propongono di dare un...