22.9 C
Milano
28. 06. 2022 04:34

No Green Pass, l’ira del sindaco Sala: “Sono incontrollabili. La polizia può solo caricarli”

Beppe Sala ha parlato della gestione dei cortei del sabato, punto su cui di è confrontato con il Prefetto

Più letti

Beppe Sala ha definito «incontrollabili» i manifestanti “No Green Pass” che ormai da quattordici settimane sfilano per le strade di Milano creando non pochi disagi causati dal mancato accordo sul percorso dei cortei. Il sindaco è intervenuto in diretta durante la puntata di lunedì 25 ottobre di “L’aria che tira”.

No Green Pass, Sala a confronto col prefetto, nessuna soluzione in vista

Nel corso del suo intervento in collegamento video con il programma di La7, Beppe Sala ha toccato diversi argomenti, tra cui come appaia evidente, secondo il rieletto Sindaco, che parte dell’elettorato di destra abbia votato per lui. Dopo un iniziale scambio di battute su come sia stato l’unico sindaco a non presentarsi in tv «ad esultare» il giorno dopo le elezioni, come scherzosamente detto dalla Merlino, Sala ha spiegato il suo modello vincente che gli ha permesso la rielezione al primo turno.

«Oggi quando io penso al centrodestra vedo la destra che è ampiamente rappresentata. Cosa non è rappresentato con chiarezza? Il pensiero conservatore, un centrodestra moderato e sono quelli che hanno votato in tanti per me».

Sulla cocente questione dei “No Green Pass” che ormai da mesi causano disagi alla circolazione in città durante i sabati, Sala propenderebbe per la linea dura: «Queste persone sono contro il Green pass in particolare ma il punto è che non rispettano la regola di ingaggio basilare delle manifestazioni cioè quella di concordare il percorso. A questo punto diventano incontrollabili, la Polizia può fare solo una cosa, caricarli, una cosa che io capisco che il prefetto non intende fare».

Ed aggiunge: «E’ veramente frustrante perché io passo il sabato pomeriggio o a casa o a Palazzo Marino a osservare quello che succede ma ti senti veramente frustrato. Ne parlavo stamattina col prefetto, è difficile al momento trovare una soluzione».

A quanto detto dal Sindaco per fronteggiarli sarebbe necessario disporre di tre o quattro volte di uomini, allo stato attuale non è possibile. «C’è solo una via, isolarli, ma sono talmente tanti che si diramano in varie parti».

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...