9.6 C
Milano
21. 04. 2024 22:41

«Per abbattere lo smog a Milano dimezziamo il costo del biglietto dei bus»

Si è tenuto oggi una seduta straordinaria del Consiglio regionale per parlare del tema smog a Milano

Più letti

«L’emergenza smog, tenuto conto che Milano è in una situazione geografica certamente non favorevole come la Pianura Padana, va affrontata in maniera sistemica», ha detto l’ex sindaca di Milano, Letizia Moratti, commentando l’emergenza smog nel capoluogo lombardo.

Emergenza smog a Milano: le parole di Letizia Moratti

«Non basta una misura di restrizione del traffico ma bisogna intervenire nel ricambio delle caldaie, piantando molti alberi, anche su una migliore mobilità pubblica – ha aggiunto l’ex sindaca rispondendo ad una domanda sull’efficacia o meno delle politiche del Comune di Milano -. Quindi è chiaro che se il biglietto dei mezzi pubblici aumenta si va in controtendenza rispetto a quello che dovrebbe essere fatto. Ci sono invece esempi positivi in Olanda e in Danimarca dove è stato dimezzato il costo del biglietto e il traffico auto è diminuito. Questa è una delle misure che andrebbero prese».

Letizia Moratti
Smog a Milano, la proposta di Letizia Moratti

Emergenza smog a Milano: la seduta straordinaria di Consiglio regionale

Lo stato di calamità per lo smog «non è perseguibile dal punto di vista normativo, ci vuole l’evento calamitoso. In più, chi chiede una cosa del genere non vuole bene alla Lombardia e scredita il lavoro che stanno facendo le nostre imprese, le nostre attività agricole, la Regione e le istituzioni di ogni colore politico». Così l’assessore della Regione Lombardia all’Ambiente Giorgio Maione durante la seduta straordinaria di Consiglio regionale convocata per parlare del tema smog.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

smog
Smog a Milano

«Allora 20 anni fa, quando le emissioni erano il 40% peggiori di adesso, cosa avremmo dovuto chiamare l’esercito? Chi invoca lo stato di emergenza fa male alla Lombardia. Stiamo continuando a investire e a far sì che i nostri cittadini lombardi possano cambiare i veicoli, immetteremo risorse per modernizzare gli impianti di riscaldamento e per il salto tecnologico in agricoltura, questa è la linea: mettere risorse giorno per giorno affinché il cambiamento sia possibile. I risultati raggiunti negli ultimi 20 anni ci fanno dire che la strada imboccata da Regione Lombardia è quella corretta», ha concluso Maione.

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...