2.6 C
Milano
19. 01. 2022 02:19

Alaska, dopo 20 anni finalmente una libreria ad Affori

Ad Affori non si vedeva da oltre vent'anni una libreria: il profumo della carta stampata torna nel quartiere grazie ad Alaska

Più letti

Sembra impossibile, ma è tutto vero. Nel quartiere Affori, periferia nord di Milano, non esisteva una libreria da oltre 20 anni. La lunga astinenza dalla carta stampata finalmente si è interrotta poco prima di Natale grazie all’instancabile lavoro della cooperativa L.I.A, la quale approfittando di un locale sfitto ha restituito al quartiere un meraviglioso luogo di cultura chiamato Alaska.

Alaska riporta i libri ad Affori

Alaska non è certamente un nome scelto a caso. Infatti l’Alaska nell’immaginario comune rappresenta una terra di frontiera ed in fondo Affori rappresenta un pò quel confine della periferia milanese.

La cooperativa L.I.A (Libreria Indipendente Affori) nasce dall’idea di un gruppo di giovani ragazzi frequentatori della vicina vineria. Quando hanno visto liberarsi il locale della parrucchiera poco distante si è accesa una lampadina nelle loro menti: era il momento di restituire un luogo di cultura ad Affori.

libreria affori

Il nome L.I.A evoca anche il nome di un’altra figura evocativa del Municipio 9: la partigina Gina Galeotti Bianchi, nome di battaglia appunto “Lia”. I giovani componenti della cooperativa hanno preso in prestito lo spirito battagliero per trasformare Alaska da una semplice suggestione ad una meravigliosa realtà di quartiere in via Carli all’incrocio con via Galiani.

La cooperativa è formata da otto persone che lavorano nel campo dell’editoria e dell’insegnamento. «Siamo partiti autofinanziandoci – racconta Carolina Crespi, una delle ragazze della cooperativa – ma per il futuro vogliamo lavorare su bandi e altre forme di finanziamento».

Un mondo di libri da scoprire

All’interno della nuova libreria di Affori si possono trovare libri per ogni gusto. All’interno circa 1.000 titoli che abbracciano la saggistica, la narrativa, l’infanzia, il fumetto ed infine uno spazio anche per i racconti della “Vecchia Milano”. I libri esposti sugli scaffali sono perlopiù provenienti da case editrici indipendenti.

Nella selezione dei libri c’è però un criterio ben preciso: Alaska vuole essere una libreria di quartiere e per questo i titoli verranno scelti in base ai gusti della clientela di Affori.

 

In breve

Milano, disagi in vista: sciopero nazionale dei mezzi contro il Green Pass

Ferrovieri e autisti dei mezzi pubblici incrociano nuovamente le braccia. Per il prossimo venerdì 3 dicembre è stato indetto...