21.4 C
Milano
22. 05. 2024 12:56

Il premier Conte rassegna le dimissioni: dobbiamo attenderci un Conte-Ter?

Domani il premier incontrerà il presidente Mattarella

Più letti

Il premier Conte domani mattina salirà al Quirinale per rassegnare le sue dimissioni. «E’ convocato per domani mattina alle ore 9 il Consiglio dei Ministri nel corso del quale – si legge in una nota di Palazzo Chigi – il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, comunicherà ai ministri la volontà di recarsi al Quirinale per rassegnare le sue dimissioni. A seguire, il Presidente Conte si recherà dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella».

Dimissioni.  Le voci di una sua imminente salita al Colle si rincorrevano da ieri. Con molta probabilità saranno delle dimissioni lampo, alle quali seguirà la formazione di un governo Conte Ter.

Ora non resta che capirà quale sarà la nuova maggioranza. Nei giorni scorsi erano tornati in auge i nomi di Tabbacci e Mastella per creare una nuova alleanza ed ottenere quella stabilità così precaria al momento tra le file del Senato.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Intanto è sceso in campo anche Silvio Berlusconi: «Nessuna trattativa – ribadisce – è in corso, né ovviamente da parte mia, né di alcuno dei miei collaboratori, né di deputati o senatori di Forza Italia, per un eventuale sostegno di qualunque tipo al governo in carica».

Molto più duro il commento di Matteo Salvini: «Si parla di dimissioni di Conte? – ha dichiarato – Avrebbe già dovuto darle. C’è un piano vaccinale fermo, le scuole sono aperte in una città sì e una no, ci sono due milioni di posti di lavoro a rischio, e noi stiamo in ballo sugli umori di Conte, Di Maio, Zingaretti, e sulle trattative di Tabacci e Mastella. È irrispettoso, disgustoso, volgare, deprimente».

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...