23.7 C
Milano
20. 06. 2024 05:40

Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata: foto e video. Fontana: «Deficienti paghino fino all’ultimo centesimo»

A riprendere l'incredibile scena sono stati i passanti, increduli per ciò che stava accadendo. Per ora nessun commento da parte del sindaco Sala

Più letti

Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata: tre writers, tutti i vestiti di nero e incappucciati, nella tarda serata di ieri, lunedì 7 agosto 2023, sono saliti sull’ingresso della storica galleria che affaccia su piazza Duomo e hanno compiuto un atto folle che nessuno si sarebbe mai aspettato: hanno tirato fuori delle bombolette spray e hanno lasciato le loro firme sulla volta del secolare monumento milanese.

Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata: cos’è successo

A riprendere il momento in cui la Galleria Vittorio Emanuele è stata vandalizzata sono stati i passanti, increduli, che hanno assisto alla scena. Un video è stato poi pubblicato sulla pagina Instagram Milanobelladadio. Sotto al post in questione, milanesi e non, nel giro di pochi minuti, hanno lasciato centinaia e centinaia di commenti sdegnati.

L’atto di questi tre writers è andato in scena davanti a diverse persone che, proprio mentre assistevano al gesto vandalico, urlavano, fischiavano e incitavano i tre soggetti a non rovinare ulteriormente la più bella e più famosa galleria di Milano. I tentativi di convincimento però si sono rivelati inutili. I tre soggetti sono scesi solo dopo aver completato la loro “opera”.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata

Sul posto sono arrivati gli agenti della Polizia locale, della Polizia di Stato e i Vigili del fuoco, i quali con un’autoscala sono saliti in cima alla Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata per verificare l’entità dei danni. Le scritte di questi tre vandali sono ben visibili a occhio nudo. Non è chiaro, per il momento, se i responsabili siano già stati identificati e fermati dalle Forze dell’ordine.

Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata: e ora?

Mentre non si ferma l’ondata di indignazione di tutti i cittadini milanesi, in molti si chiedono che cosa verrà fatto ora la Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata. Il frontone della struttura realizzata nel 1865 in pieno centro a Milano ora risulta essere rovinato da scritte fatte con vernice colorata nera e verde.

Il Comune ora dovrebbe proseguire nel seguente modo: in primo luogo bisogna capire quanto l’ingresso della Galleria sia stato rovinato, poi che tipo di spray è stato utilizzato (ad esempio se è lavabile o meno), quali e quanti lavori bisogna fare per rimuovere le scritte e infine, si dovrà procedere con le operazioni di pulizia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

Galleria Vittorio Emanuele vandalizzata: il commento di Fontana

«Devono pagare fino all’ultimo centesimo!». Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, dopo che ieri notte «dei deficienti – scrive Fontana sui propri profili social – hanno vandalizzato la facciata di Galleria Vittorio Emanuele».

«Li prenderemo. Non possiamo accettare che le nostre città e la nostra cultura sia continuamente imbrattata e vandalizzata. Massimo della pena», conclude il governatore. Il sindaco di Milano Beppe Sala, per il momento, non è ancora intervenuto.

 

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...