3.8 C
Milano
10. 12. 2022 10:29

Tre ore a San Siro: i Guns N’ Roses tornano protagonisti a Milano

La band mancava dall'Italia da quattro anni

Più letti

Gli anni passano, ma la passione resta e Milano ha dimostrato di averne ancora parecchia per i Guns N’ Roses, in concerto ieri sera a San Siro.

I Guns N’ Roses fanno cantare San Siro

Un ennesimo “pienone” al Meazza per un’estate nella quale già tantissimi sono stati i grandi eventi musicali, dai Rolling StonesMarco Mengoni, da Salmo a chi si esibirà nei prossimi giorni come Alessandra AmorosoMax Pezzali.

La band rock non suonava in Italia da quattro anni, da quando nel 2018 si era esibita a Firenze Rocks. San Siro, però, è un’altra cosa e pur con diverse primavere sulle spalle i Guns N’Roses hanno messo sul palco tutto il repertorio possibile. Tre ore di concerto (aperto da Gary Clark Jr) in cui sono passate in rassegna le grandi hit del passato: da Welcome to the jungleYou could be mine, da Sweet child o’ mineNovember Rain, fino ovviamente a Don’t cry e a Paradise City che ha chiuso lo spettacolo.

Tante anche le cover, una delle quali è diventata uno dei pezzi più celebri dei Guns N’Roses, ovvero Knockin’ on heaven’s door, scritta da Bob Dylan e rifatta da tantissimi artisti. Nessuno è però riuscito a dare un tocco personale come fece al tempo la band di Axl Rose e Slash, che ieri si è cimentata al Meazza anche in altri “rifacimenti”: Shilter dei Velvet RevolverBack in black degli AC/DCLive and Let Die dei WingsI Wanna Be Your Dog degli StoogesWichita Lineman di Jimmy WebBlack Hole Sun dei Soundgarden.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...