4.4 C
Milano
30. 11. 2022 22:30

Molesti una 14enne in metro a Milano? Solo obbligo di firma e niente carcere (per ora)

Non è la prima volta che succede in città: la decisione del gip fa discutere

Più letti

E’ stato convalidato l’arresto di un italiano di 27 anni che domenica scorsa a Milano ha molestato una 14enne che era in compagnia del padre, a bordo di un convoglio della linea gialla della metropolitana nei pressi della stazione Duomo. Un evento grave che ha riacceso l’attenzione sul tema della sicurezza in città. Ora desta stupore la decisione del giudice per le indagini preliminari di Milano.

Domenica aveva molestato una 14enne in metro: niente carcere, per ora…

Il gip di Milano Luca Milani che ha deciso di applicare per l’indagato la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il fatto è stato qualificato nel provvedimento come episodio di violenza sessuale nella forma cosiddetta della “minore gravità” e, dunque, il giudice ha ritenuto sufficiente per le esigenze cautelari l’obbligo di firma per il giovane, un senza fissa dimora che svolge comunque un’attività lavorativa. La Procura aveva chiesto come misura cautelare il carcere. Una decisione che sorprende: se un tale individuo è stato in grado di commettere un reato, perché non potrebbe ripeterlo in questo lasso di tempo che lo separa dal processo? La misura cautelare pareva giustificata dalla gravità delle sue azioni commesse domenica scorsa.

san donato

Il 27enne era stato bloccato dal padre della ragazza e dal personale dell’Atm e poi la polizia lo ha arrestato. Il giorno dopo, sempre alla fermata Duomo, gli agenti della Polfer in borghese avevano arrestato un italiano di 30 anni che ha molestato una giovane di 24. Una situazione sempre più pericoloso che necessita di essere affrontata in maniera più decisa.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...