22.9 C
Milano
28. 06. 2022 05:53

Obiettivo 2026, la giunta del Sala-bis definisce le priorità del nuovo mandato: il decalogo

Dieci priorità nel programma del secondo mandato di Beppe Sala: come lavorerà il nuovo consiglio?

Più letti

Cosa si propone di fare la nuova amministrazione? Il programma illustrato dal sindaco Beppe Sala è vasto e ambizioso: prevede la prosecuzione di impegni già avviati nei primi cinque anni e alcune novità.

Un programma ambizioso per il sindaco Beppe Sala

Si riparte dalla volontà di concentrare i servizi, ridurre i tempi e garantire maggior sicurezza grazie al rafforzamento della Polizia Locale unita alla digitalizzazione. Si passa poi dagli scali ferroviari, il cui recupero riunirà numerosi quartieri di Milano, ora separati, e consentirà di ospitare il Villaggio Olimpico così come la nuova sede dell’Accademia di Brera e contribuirà all’incremento del verde. La riqualificazione degli scali farà nascere nuovi parchi, che occuperanno ben due terzi della superficie totale degli scali.

Maggiori poteri ai Municipi con il decentramento

Nel programma del sindaco Beppe Sala è prevista anche la valorizzazione delle deleghe, delle competenze e delle responsabilità dei 9 Municipi che, con più forza rispetto al passato, devono svolgere ruolo di regia sul territorio milanese. Per quanto riguarda il traffico, si andrà oltre i confini urbani con il completamento della M4, i prolungamenti della M1 a Baggio e la M5 verso Monza, l’allungamento delle linee tramviarie e la realizzazione della Circle Line ferroviaria, finanziata anche attraverso l’accordo per la rigenerazione degli scali ferroviari.

Ma il Comune vuole anche rafforzare la mobilità sostenibile interna con l’elettrificazione dei bus entro il 2030, agevolando l’uso dei mezzi pubblici gestiti da ATM, e creando zone a 30 km/h.

Palazzo Marino auspica un dialogo adeguato all’altezza della sfida climatica con Regione Lombardia per potenziare il trasporto pubblico utilizzato dai pendolari che lavorano a Milano e disincentivare l’utilizzo delle auto inquinanti, in linea con l’introduzione di Area C e Area B.

Uno sguardo al futuro

Si guarda sempre all’innovazione: negli anni scorsi sempre più pratiche, come lo Sportello Unico per le Attività produttive o lo Sportello unico per l’Edilizia, sono state gestite online. Questo processo sarà accelerato allo scopo di aumentare la dinamicità del sistema produttivo e diminuirne l’impatto ambientale.

Housing Sociale, ristrutturazione e assegnazione degli alloggi popolari sfitti, sostegno all’affitto di lungo termine, incentivi all’efficientamento energetico sono il fulcro del programma che, insieme a un piano per la realizzazione di case popolari nei nuovi quartieri come stabilito dal PGT, vuole garantire a tutti il diritto all’abitare.

Il dialogo con Regione Lombardia è importante per riqualificare le abitazioni di quel 10% della popolazione milanese che vive in immobili di proprietà di MM o Aler.. Per aumentare la sicurezza, infine, il primo investimento è l’assunzione di 500 agenti di Polizia Locale che rafforzeranno il controllo del territorio.

Il traguardo per la giunta di Beppe Sala è ben chiaro. Le Olimpiadi del 2026 riporteranno la città al centro dell’attenzione internazionale. L’obiettivo è fare arrivare Milano all’apertura dei Giochi ancora più attrattiva.

 

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...