22.3 C
Milano
29. 05. 2024 14:40

La Regione nega i fondi al centro di prevenzione HIV

L'assessore al Welfare Gallera non finanzia il centro: i motivi

Più letti

Regione Lombardia nega i fondi a Milano Check Point, associazione dedicata alla tutela della salute sessuale che da quasi due anni offre ai cittadini, in maniera anonima e gratuita, test per rilevare l’Hiv e altre infezioni sessualmente trasmissibili. In occasione della Giornata Mondiale contro l’Aids, la consigliera regionale del Pd Paola Bocci ha promosso un’interpellanza a favore dell’associazione, con l’obiettivo di destinare alcuni fondi.

La situazione. Ma l’assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, ha negato il supporto: le motivazioni addotte riguardano la presenza sul territorio di altri centri specializzati sul tema delle infezioni sessuali, i centri MTS. Centri che, a causa dell’emergenza Covid, hanno però ridotto drasticamente gli appuntamenti con il rischio di non intercettare una larga fetta della popolazione (in particolare quella dei giovani e giovanissimi).

Aids
Aids

È un’occasione persa per rafforzare un presidio importantissimo al di fuori dei tradizionali percorsi. Il Milano Check Point, in un anno particolare dovuto all’emergenza sanitaria in corso, ha garantito ai cittadini mille screening. Al momento si sostiene grazie a donazioni private e a bandi dell’industria, ma il sostegno pubblico (come nel caso dell’Emilia Romagna con il check point di Bologna) può dare una mano in più.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Qualche numero di un’emergenza che deve sempre essere trattata come una priorità, nell’ottica della prevenzione: nel mondo ci sono ancora 36 milioni di persone che vivono con l’Hiv, di cui 130 mila in Italia. La Lombardia rimane stabilmente la Regione italiana con il maggior numero di nuove diagnosi, con 544 casi nel 2019, e Milano la città con l’incidenza più alta (6,5 casi ogni 100.000 abitanti).

Motivi in più per supportare realtà come Milano Check Point e, magari, per ridiscutere della questione.

In breve

FantaMunicipio #32: nuove pedonalizzazioni, ci vuole tattica per rallentare

Questa settimana torniamo a parlare di mobilità lenta, di sicurezza stradale e di pedonalizzazioni: sono infatti state approvate alcune...