accademia della felicità
accademia della felicità

«La vita è per il 10% quel che ti succede e per il 90% come reagisci»: è questo uno degli aforismi motivazionali che campeggiano tra i valori promossi da Accademia della Felicità, società milanese che si occupa di coaching e formazione.

In occasione della Giornata Mondiale della Felicità, che ricorre proprio domani, l’Accademia meneghina è naturalmente in prima linea, per promuovere ancora una volta un unico, “semplice” obiettivo: il raggiungimento della felicità. Facile a dirsi. Ma a farsi? Ne abbiamo parlato con Francesca Zampone, co-fondatrice di Accademia della Felicità.

Come nasce Accademia della Felicità?
«Nasce nel 2011, ispirandosi alla School of Life di Londra. È stata creata dall’esperienza aziendale di due colleghi, io e Marco Bonora (che da un paio d’anni ha lasciato l’Accademia per dedicarsi ad altri progetti all’estero, ndr). Si tratta di una società di coaching e crescita personale, legata al benessere e anche alla crescita professionale. Si cerca un approccio alla crescita personale alla portata di tutti, sia dal punto di vista economico che da quello metodologico. Siamo un luogo fisico di aggregazione, proponiamo percorsi di felicità al lavoro, nelle relazioni, legati al denaro, allo status. Insomma, a tutto quello che fa parte di una persona nella sua interezza».

Lo scopo principale?
«Creare strumenti pratici per rendere più felici le persone. Attraverso corsi (anche online), coaching, formazione e attraverso il nostro blog (raggiungibile all’indirizzo accademiafelicita.it/blog, ndr)».

Quali sono questi strumenti?
«Organizziamo eventi, workshop, alcuni anche gratuiti (il calendario su accademiafelicita.it, ndr). Assegniamo esercizi, libri da leggere, film da vedere. Il tutto con un obiettivo: rendere le persone più felici».

Qualche esempio di libri e film che consigliate?
«L’importanza di essere amati, un libro di Alain de Botton. Tra i film Chiedimi se sono felice o Quo vado? per andare sul pop. Mentre per un genere un po’ più ricercato c’è Il lato positivo. Sono pellicole che danno un messaggio di felicità nelle avversità. Ed è questo ciò che portiamo avanti. Perché è facile essere felici quando tutto va bene. Qual che è più complesso è rimanere solidi quando invece le cose vanno male».

Un esercizio utile?
«Tenere il diario della gratitudine, aggiornarlo quotidianamente con cinque cose che ci rendono grati della giornata vissuta».

Quali sono i vostri valori?
«Pragmatismo: offriamo soluzioni pratiche e strumenti concreti. Accessibilità, perché rendiamo il coaching accessibile a tutti, non solo ai manager. Altruismo: nei percorsi individuali e durante i workshop non ci risparmiamo. Poi la competenza, visto che i nostri coach e docenti sono in formazione continua. E infine l’innovazione: sviluppiamo strumenti e modalità di insegnamento originali».

La Giornata Mondiale della felicità è una ricorrenza fondamentale per voi. Che cosa prevede la vostra programmazione in questa occasione?
«Già nei giorni scorsi abbiamo promosso gli Happy Talks, brevi conversazioni mirate su cosa significa essere felici, e anche un evento sulle “10 chiavi per una vita felice”. Ma soprattutto, domani proponiamo un evento gratuito dal titolo “Economia della felicità”. Sarà presente l’economista Luciano Canova e il presidente dell’Associazione Italiana Coach, Gianluigi Rando. Abbiamo previsto anche un open bar. Sarà un talk show interattivo su cosa significa essere felici oggi, a livello nazionale, aziendale e personale. Il dibattito coinvolgerà sia gli ospiti che il pubblico».

Qualche suggerimento per raggiungere la felicità?
«Per prima cosa essere grati per quello che si ha. Secondo: apprezzare la realtà che ci circonda. Terzo: Non vivere solo nel digitale ma nel naturale. Quarto: spegnere lo smartphone e stare con i propri cari. Quinto: imparare a vivere con le proprie emozioni in modo positivo. Sesto: avere obiettivi sempre nuovi».

Milano può definirsi una città felice?
«Milano è la città più felice di Italia, sotto vari punti di vista. Forse perché è una realtà ricca, una metropoli che mira all’integrazione e che invita al darsi sempre nuovi obiettivi. Un punto di partenza assolutamente imprescindibile, per il raggiungimento della felicità».

6 suggerimenti per la felicità

  • Essere grati per quello che si ha
  • Apprezzare la realtà che ci circonda
  • Non vivere solo nel digitale ma nel naturale
  • Spegnere lo smartphone e trascorrere del tempo con i propri cari
  • Imparare a vivere con le proprie emozioni in modo positivo
  • Avere obiettivi sempre nuovi

Che cos’è “l’economia della felicità”?
È il focus di domani in Accademia
Domani nell’Accademia di corso di Porta Romana 100, si festeggia a dovere la Giornata Mondiale della Felicità. Dalle 19.00 alle 22.00 appuntamento con “Economia della Felicità”, evento che celebra la ricorrenza voluta dall’Onu e festeggiata in tutto il mondo dal 2012. «La festeggeremo insieme ai nostri coach e a tanti ospiti che ci parleranno del loro concetto di felicità», promettono da AdF. Accademia della Felicità si è ispirata fin dalla sua nascita ai principi di Action for Happiness e alle dieci chiavi per una vita più felice.

«E il 20 marzo è diventato un po’ il nostro secondo compleanno, quello in cui celebriamo il principio che guida il nostro operato come coach e formatori: la consapevolezza, cioè, che tutti possiamo essere felici sia nella vita privata che nella professione, e che possiamo raggiungere questo traguardo attraverso scelte di vita e piccole azioni quotidiane che possono farci sentire completamente realizzati».

Quest’anno si parlerà, come detto, del concetto di “Economia della Felicità”. L’evento è gratuito, ma è necessario iscriversi per prenotare il proprio posto. Un talk show collettivo, condotto da Irene Facci, durante il quale ognuno dei personaggi racconterà la sua idea di felicità. Saranno presenti Luciano Canova e Gianluigi Rando. Il primo, docente di Economia Sperimentale alla Scuola Enrico Mattei, si occupa di qualità della vita e felicità.

Collabora con diverse testate di divulgazione scientifica e ha una passione per la comunicazione scientifica in ambito economico. È professore di Economia della Felicità sulla piattaforma Oilproject. Rando invece è corporate coach, consulente aziendale, mentor e formatore per importanti brand nazionali ed internazionali, startupper e organizzazioni.

È amministratore delegato della Top Coach Academy, presidente dell’Associazione Italiana Coach e Business Coach della YWC Academy. Sempre dalle 19.00 alle 22.00 sarà attivo anche un open bar. Per informazioni: info@accademiafelicita.it. MB

—-

DA NON PERDERE

Tre libri per…
Un ciclo di incontri dedicati al Bookcoaching. Per partire dai libri e trovare soluzioni pratiche ai problemi che si affrontano quotidianamente nella vita. Prossimi appuntamenti il 3 aprile e l’8 maggio, dalle 19.00 alle 20.30 per parlare di cambiamento, abbondanza e coraggio. Il 3 aprile il tema è “Attirare abbondanza”: una vita felice è anche fatta di abbondanza. Abbondanza non solo di denaro ma anche di affetti, di soddisfazioni, di amore, di tutto ciò che vuoi.

Grazie alla selezione di libri pensata per la serata, si rifletterà sul concetto di ricchezza e di abbondanza, per capire come attrarle entrambe. L’8 maggio c’è “Avere coraggio”: per chi vorrebbe cambiare (lavoro, vita, relazione) ma non ne ha il coraggio. Con questo incontro si potrà scoprire come prendere in mano la propria vita e affrontare a testa alta tutte le sfide.

Quando
3 aprile e 8 maggio, dalle 19.00 alle 20.30

Dove
Accademia della Felicità
Corso di Porta Romana 100, Milano

Ingresso
20 euro a incontro

Se 8 ore vi sembran poche
Teoria e pratica della felicità al lavoro
Tutte le ricerche sul tema della felicità dimostrano che la felicità è legata alla possibilità di dare un contributo e di sentirsi davvero coinvolti negli obiettivi aziendali. Con taglio pratico e concreto, in questi incontri promossi da Accademia della Felicità si parlerà di come apportare piccoli cambiamenti nella vita lavorativa per aumentare il livello di benessere. Gli incontri sono guidati da Irene Facci e dai coach di Accademia Business. Prossimi appuntamenti il 9 aprile: “Tutto il resto è noia. Multipotenziali & felici”, il 14 maggio: “Siamo una squadra fortissimi. Lavoro in team e self leadership”, 11 giugno: “Quello che non ho. Il job crafting”, 9 luglio: “Pronti, partenza, via. Obiettivo Felicità”

Quando
9 aprile, 14 maggio, 11 giugno, 9 luglio, alle 21.30

Dove
AngoloMilano
Via Gian Antonio Boltraffio 18, Milano

Ingresso
20 euro a incontro

Vivi una vita creativa
Allenare la creatività può essere utile sia in ambito personale che professionale. Durante questo ciclo di incontri, condotto da Linda Gerlini, si imparerà come far emergere tutto il potenziale creativo e utilizzarlo a proprio vantaggio. Il percorso ha l’obiettivo di fornire basi teoriche ma soprattutto strumenti pratici utilizzabili nella vita personale e professionale. Alla fine di ogni serata, oltre ad avere acquisito consapevolezza sul tema, si avrà in mano un toolkit di esercizi iniziati in classe, e che ognuno potrà continuare a sviluppare a casa. Prossimi incontri della rassegna: 10 aprile con “Esplora il mondo intorno a te”; 15 maggio con “Strumenti creativi per la tua crescita personale”; 12 giugno: “Strumenti creativi per la professione”

Quando
10 aprile, 15 maggio, 12 giugno, alle 21.00

Dove
Accademia della Felicità
Corso di Porta Romana 100, Milano

Ingresso
20 euro a incontro


www.mitomorrow.it

www.facebook.com/MiTomorrowOff/