17.9 C
Milano
25. 02. 2021 18:42

Colpo di scena: da domenica Lombardia in zona arancione

Più letti

Bollettino regionale

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.243, di cui 200 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Comunali, la data delle elezioni a Milano è quasi certa: ecco quando

Secondo quanto appreso da Affaritaliani.it la data delle prossime comunali a Milano dovrebbe essere ormai ufficiale: i milanesi andranno...

Acquisto vaccini, Burioni attacca la funzionaria italiana: «Si occupava di pesca e agricoltura»

Il virologo dell'Università Vita-Salute San Raffaele, Roberto Burioni, attacca attraverso un consueto tweet la dott.ssa Sandra Gallina, la funzionaria...

Da domenica la Lombardia tornerà in zona arancione. Lo ha certificato l’Istituto superiore di Sanità dopo una rettifica dei dati operata dalla Regione. «Il 20 gennaio 2021 – spiega il Ministero della Salute – la Regione Lombardia ha inviato come di consueto l’aggiornamento dei suoi dati. In tale aggiornamento si constata anche una rettifica dei dati relativi alla settimana 4/10 gennaio 2021. In particolare si osserva una rettifica del numero dei casi in cui viene riportata una data inizio sintomi e tra quelli con una data di inizio sintomi quelli per cui viene data una indicazione di stato clinico, laddove assente».

I numeri. E ancora: «Si nota che il numero dei casi in cui è indicata una data inizio sintomi (gli unici inizialmente considerati nel calcolo RT) è diminuito da 419.362 a 414.487»; che il numero di casi «con una data di inizio sintomi e in cui sia segnalato uno stato sintomatico di qualunque gravità o sia assente questa informazione (inclusi nel calcolo RT) è diminuito da 185.292 a 167.638»; che il numero di casi con una data inizio sintomi e in cui si è dichiarato uno stato asintomatico vi sia notifica di guarigione o decesso senza indicazione di stato sintomatico precedente (esclusi dal calcolo RT) «è aumentato da 234.070 a 246.849».

Correzione. Questi cambiamenti «riducono in modo significativo il numero di casi che hanno i criteri per essere confermati come sintomatici e pertanto inclusi nel calcolo dell’RT basato sulla data inizio sintomi calcolata al 30 dicembre». Ciò vorrebbe dire che se i dati fossero stati inviati correttamente la scorsa settimana, la Lombardia non sarebbe entrata in zona rossa.

Cosa cambia. In virtù di questa decisione, a partire da dopodomani, domenica 24 gennaio, potranno riaprire tutti i negozi al dettaglio e i centri commerciali (nei giorni feriali). Per bar e ristoranti resterà comunque il divieto di servizio al tavolo, ma solo l’asporto (fino alle 18.00 per i bar senza cucina) e il delivery.

In breve

Acquisto vaccini, Burioni attacca la funzionaria italiana: «Si occupava di pesca e agricoltura»

Il virologo dell'Università Vita-Salute San Raffaele, Roberto Burioni, attacca attraverso un consueto tweet la dott.ssa Sandra Gallina, la funzionaria...