14 C
Milano
26. 10. 2020 19:35

Milano, sempre più persone senza casa: la nuova indagine della Caritas

Dalla nuova inchiesta promossa dalla Caritas emerge un quadro preoccupante: tutti i dati

Più letti

“Milano Resiste”, TvBoy torna con una nuova opera “anti-Covid”

L'artista TvBoy torna a "colpire" a Milano. Una sua nuova opera è comparsa a Ripa di Porta Ticinese vicino...

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Il quadro che emerge dall’ultima indagine della Caritas Ambrosiana è allarmante: negli ultimi mesi oltre 300 persone hanno perso la casa ed altre 600 non riescono più a pagare l’affitto.

La situazione. L’indagine si è concentrata sugli ultimi mesi della pandemia, in particolare nel passaggio dalla fase 1 alla fase 2. Tra aprile ed agosto sono state 314 le domande di alloggio da parte di persone finite in strada. Di queste richieste il 60% proviene da immigrati che non hanno più potuto pagare il posto letto in stanze condivise con i propri connazionali, mentre il restante 40% è rappresentato da famiglie ormai integrate da anni nel tessuto sociale della città.

A questo si aggiungono altre 611 domande per aver aiuto nel pagamento delle utenze domestiche: un numero 4 volte superiore rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

indagine caritas

Allarme per l’inverno. Se durante la pandemia era emerso con prepotenza il tema del lavoro mancante, ora la tematica abitativa diventa sempre più pressante. «Sempre più inesorabilmente la pandemia ci sta costringendo a vedere quei nodi della nostra vita sociale che abbiamo per troppi anni ignorato – afferma il presidente di Caritas Luciano Gualzettti -. Ora sta venendo alla luce una vecchia questione: la casa».

Nel primo periodo della pandemia le famiglie hanno retto risparmiando sulla spesa alimentare, anche grazie alla rete di solidarietà e agli aiuti distribuiti. Con il ritorno alla normalità tutto questo sta venendo meno ed il rischio di rimanere senza un tetto è sempre più costante.

Il timore è che possa crescere il numero dei senzatetto e preoccupa in particolar modo ciò che potrà accadere in inverno. I dormitori per le misure anti-Covid non potranno garantire la solita capienza, costringendo così molti senza tetto a trovare soluzioni alternative.

 

 

 

 

In breve

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (21.324 oggi) e positivi che...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il proprio profilo Instagram. Il post. «Volevo essere...

I lavoratori dello spettacolo contro Franceschini: «Stiamo morendo di fame»

Poche ora fa il ministro della Cultura Dario Franceschini ha pubblicato un video in cui affermava che «chi protesta per i cinema e teatri...

Milano, anche le prostitute rivendicano il loro diritto a lavorare

Fuori programma durante la protesta dei ristoratori, gestori di pub e bar di Milano sotto la Prefettura del capoluogo meneghino: la manifestazione è stata...

Potrebbe interessarti