9.6 C
Milano
21. 04. 2024 22:59

Giulia Tramontano, parla la criminologa Francesca Garbarino: «Non esistono insospettabili, la violenza è trasversale»

Francesca Garbarino, criminologa e vicepresidentessa del CIPM: «La Lombardia ha il primato dei femminicidi»

Più letti

È difficile orientarsi su quali forme la violenza può assumere, in particolare quando si tratta di quella rivolta alle donne che riveste caratteri antichi e nuovi. Ne parliamo con Francesca Garbarino, criminologa e vice presidente del CIPM, il Centro Italiano per la Promozione della Mediazione, che collabora con a U.O.MO (Uomini Orientamento e Monitoraggio), progetto affidato a una cordata di organizzazioni della rete antiviolenza e specializzate in attività di riabilitazione degli uomini maltrattanti.

Giulia Tramontano, parola alla criminologa

Perché una città moderna come Milano esprime una violenza antica come quella che si manifesta sulle donne?
«Perché in tutte le realtà la violenza di genere è indipendente dalle forme sociali».

Vivere in una società avanzata non ci protegge?
«Dico solo che la Lombardia ha il primato di femminicidi».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Uno degli aspetti più inquietanti è che può essere realizzata dal cosiddetto “bravo ragazzo”.
«Non si può tracciare un identikit, non possiamo pensare che ci possono essere persone insospettabili, stiamo parlando di una violenza trasversale. Non a caso quando si verificano gli episodi i vicini di casa dell’aggressore sono sbalorditi, non si capacitano di come certe persone all’apparenza perbene possano compiere determinati comportamenti».

È un fenomeno che conosciamo del tutto?
«No, è molto diffuso e poco riconoscibile. E poi spesso la violenza è difficile da provare».

Esiste anche la violenza psicologica?
«Certo e può ferire più di quella fisica. Esiste poi la violenza economica che è sempre di tipo psicologico».

È diffusa anche tra i più giovani?
«Esiste sotto forma di bullismo, ciberbullismo».

Come si affronta?
«Sono stati fatti molti progressi negli ultimi anni, è cambiata la ricerca, ci sono progetti e studi molto importanti. Dal punto di vista pratico resta valida la regola che bisogna prevenire questi comportamenti».

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...