Baggio non perde fascino: torna la sagra secolare

Milano piace ed è apprezzata per i suoi palazzi e le sue piazze moderne e molto europee, ma la città trova il suo vero fascino nella sua storia, nei suoi luoghi nascosti e nelle tradizioni. Una di queste e sicuramente, una delle più antiche, è la Sagra di Baggio, giunta quest’anno alla 390esima edizione. Dal 1628 l’antico borgo del quartiere a sud-ovest di Milano riempie le sue strade, in particolare via delle Forze Armate, via Gianella, via Ceriani e via due Giugno, di mostre, incontri, rappresentazioni teatrali, cortei, visite guidate e momenti di convivialità gastronomica.

Da quasi quattro secoli la sagra, che richiama a Baggio migliaia di partecipanti, si svolge sempre nella terza settimana di ottobre che quest’anno comprende una tre giorni fino a domenica. Molti gli appuntamenti da segnalare: tra questi, lo spettacolo Sconcerto D’amore domani sera è il corteo storico con gli sbandieratori domenica mattina. I festeggiamenti culmineranno con l’assegnazione del tradizionale “Orghen d’or”, riconoscimento assegnato a persone e ad associazioni che si sono distinte con la loro opera ad animare e far vivere lo storico quartiere.

«Questo quartiere è casa»
«Siamo il Municipio con più Associazioni in assoluto rispetto agli altri Municipi e alla Sagra di Baggio partecipano più di 150 Associazioni del nostro territorio e non solo. In una città che cambia è importantissimo mantenere delle identità locali in modo da poter fare rete e farsi conoscere dai cittadini. Questo è uno degli obbiettivi principali sia per le associazioni che per le Istituzioni. Per alcuni i nostri quartieri sono solo punti sulla mappa, per noi invece sono “casa”. E si meritano il meglio. Baggio infatti è un quartiere storico di Milano nato come borgo agricolo e diventato, nel corso degli anni, parte della città, ricco di tradizioni e di elementi culturali del passato tutti da scoprire che conserva la sua memoria di calore, di profumo e di colori. Uno dei problemi principali che stiamo vivendo negli ultimi anni è quello dell’invasione dei caravan dei nomadi che invadono le nostre vie deturpando i nostri parchi e vandalizzando i luoghi del nostro territorio. In Municipio stiamo lavorando molto su questo tema per garantire maggiore sicurezza ai nostri cittadini, settimana prossima infatti ci sarà un incontro pubblico con l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano proprio per trattare questo tema molto sentito tra i cittadini».

Marco Bestetti – Presidente Municipio 7

«Presto una nuova sala in biblioteca»
L’assessore Salinari racconta le novità per il borgo

«La Sagra di Baggio è una delle iniziative storiche più suggestive e popolari del territorio cittadino», spiega a Mi-Tomorrow Antonio Salinari, Assessore allo Sport, Cultura, Politiche Sociali, Verde e Arredo Urbano del Municipio 7.

Quale sarà il tema di quest’anno?
«La Sagra sarà all’insegna di incontri ispirati al tema del riciclo. Tutte le strade di Baggio saranno interessate dalla festa, a partire da via delle Forze Armate, via Gianella, via Ceriani, via Due Giugno e il Parco di Baggio che si animeranno di numerosissime iniziative sportive, di musica e di intrattenimento per grandi e bambini tra giochi, spettacoli e danze. Con la presenza degli agricoltori insieme ai “mitici asinelli”, gli arcieri e tanto altro ancora».

Quali sono le novità?
«Domenica mattina ci sarà la dimostrazione dei cani guida per non vedenti, nel pomeriggio Demo BMX Freestyle con le acrobazie in bicicletta, un gazebo a cura di Poste Italiane con il Servizio Filatelico Temporaneo dotato di bollo speciale in occasione della 390esima edizione della Sagra, a testimonianza della storia, dell’evoluzione e delle tradizioni del borgo. Infine, avremo una via dedicata alla salute con la partecipazione delle Aziende Sanitarie del nostro Territorio, per la presentazione delle attività e di screening sanitari gratuiti sulle visite e ossigenazione del sangue».

C’è un appuntamento che consiglia in modo particolare?
«Un doppio appuntamento in Piazza Anita Garibaldi. La piazza si animerà domani, dalle 20.00, con lo spettacolo di acrobazie musicali per tutte le età Sconcerto d’amore a cura della Compagnia Nando e Maila. La domenica, invece, con lo spettacolo pomeridiano Tradizion de Lombardia faremo un viaggio attraverso le canzoni degli autori di ieri e di oggi in dialetto milanese. Ci sarà anche la consegna dei famosi “Orghen d’or de Bagg”, le onorificenze del quartiere, conferite a istituzioni che hanno partecipato allo sviluppo del territorio. Subito dopo avremo lo spettacolo dei The funky machine che ci faranno ballare sulle note degli anni ’80 e ’90 per poi concludersi con gli scintillanti fuochi d’artificio».

Quali sono i principali interventi programmati e previsti per questo quartiere?
«A breve inizieranno i lavori all’interno della Biblioteca di Baggio per una nuova Sala Polifunzionale a disposizione del quartiere. Un altro importantissimo intervento sarà con gli oneri di urbanizzazione del Piano integrato d’intervento Calchi Taeggi, effettuato sul Parco delle Cave dove si potrà allargare il parco intervenendo sulla porzione a ridosso di via Quarti, ora non fruibile, eliminando definitivamente l’isolamento».